Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Abiti che scottano” e usato in festa alla Cooperativa Insieme

La Cooperativa Insieme inaugura la stagione con una passerella di abiti second hand

Abiti che scottano” e usato in festa alla Cooperat Una sfilata di abiti usati e vintage, un bazaar di oggetti second hand e un buffet sfizioso di origine controllata: questi i protagonisti della “Serata del consumo sostenibile” organizzata dalla Cooperativa Sociale Insieme venerdì 24 settembre a partire dalle ore 21. Per i soci e i simpatizzanti della cooperativa si tratta di un evento importante e simbolico che corona mesi di intenso lavoro dedicati al ripristino e al rinnovo dei locali della sede di Via Dalla Scola dopo l’incendio dello scorso maggio. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nei locali della cooperativa, alla presenza di Giovanna Dal Sasso, vice-presidente Coop. Sociale Insieme, Antonella Mioli, organizzatrice della sfilata di abiti usati, Marina Fornasier, responsabile di “al barco”, il bar della Coop. Insieme ed Enzo Gelain, operatore del SER.T. Ulss 6, Vicenza. Evento clou della serata sarà l’attesa sfilata annuale di abiti usati e vintage, quest’anno ironicamente intitolata “Abiti che scottano”. Oltre 60 soci e amici della cooperativa sfileranno in passerella sfoggiando abiti usati prêt-à-porter, per promuovere la cultura del consumo critico, del riciclo e del riuso, e dimostrare il fascino indiscreto dell’abbigliamento vintage.

Per la Cooperativa, si tratta di un appuntamento importante e di grande richiamo, insignito lo scorso anno dal prestigioso premio “Golden Stars Award” dalla Commissione Europea, nell’ambito del progetto internazionale “Re@life” intitolato "Decrescita e stili di vita, sostenibilità ambientale, partecipazione e convivialità… in Europa”. «La serata vuole essere un’occasione per presentare l’usato come sinonimo di una cultura cool e sostenibile - afferma Giovanna Dal Sasso, vice-presidente Coop. Sociale Insieme – L’evento invita a ripensare ai comportamenti imposti dalla società dei consumi, dimostrando che spesso le cose che buttiamo via possono essere recuperate, valorizzate e considerate come oggetti ancora utilizzabili, spesso insoliti e particolari, per un’interpretazione personale delle mode e nel rispetto dell’ambiente».

Durante la sfilata, che per la prima volta sarà ospitata all’interno del punto vendita, il nuovo bar “al barco” inaugurato dalla Cooperativa Insieme lo scorso luglio proporrà cocktail d’autore e finger food nostrani ispirati alle ricette dello chef vicentino Amedeo Sandri. In linea con la cultura di sostenibilità a 360° della Cooperativa Sociale Insieme – Via B. Dalla Scola, 255, 36100 Vicenza – tel. 0444 301065 - fax 0444 511067 info@insiemesociale.it - www.insiemesociale.it – coopinsieme.wordpress.com Cooperativa, “al barco” è un locale unico nel suo genere, in cui tutto, dall’arredamento alle tazzine da caffè, è riciclato e recuperato, oltreché progettato per promuovere attivamente l’educazione al gusto e alla qualità dei prodotti, con particolare attenzione ai prodotti di stagione, al biologico e al chilometro zero. La cultura del consumo critico riguarda anche l’offerta delle bevande che lo stesso bar ha formulato in collaborazione con il SER.T., in linea con la campagna “- alcol + gusto”, e aderendo alla campagna nazionale “Imbrocchiamola”, con l’offerta gratuita di acqua proveniente dalla rete idrica.

In occasione della serata saranno inoltre presentati gli abiti e gli accessori d’arte realizzati con materiali di recupero della collezione “Abito con te” di Elvezia Allari e le borse “INARIA”, in gomma riciclata da camere d’aria, di Isa Doro. Elvezia Allari, crea allestimenti, monili e opere di textile design artificiali realizzati con materiali insoliti e di recupero impiegati in modo inconsueto per “vestire d’ironia” gli ambienti, con oggetti sorprendenti e sintetici. Le creazioni “INARIA” di Isa Doro sono invece realizzate con materiali poveri come la gomma delle camere d’aria dismesse, le cinture di sicurezza e i bottoni spaiati che vengono rimessi a nuovo per diventare originali borsette da passeggio e borse per bici, astucci, portatabacco, portafogli, portacomputer.

Cooperativa Sociale Insieme La Cooperativa Sociale Insieme è sorta a Vicenza nel 1979 per iniziativa di un gruppo di cittadine e cittadini che si sono ritrovati a discutere e a confrontarsi sulla qualità della vita con una particolare attenzione all’ambito lavorativo e alla realtà dell’emarginazione e del disagio giovanile. Per statuto, la cooperativa “non ha finalità speculative ed ha per scopo la promozione umana tramite la mutua cooperazione”. Storicamente, in città, la cooperativa è presente nel:  RIUSARE e RICICLARE, una pratica nella gestione del problema ambientale con attenzione al recupero e al riuso dei materiali;  SOCIALE, una proposta educativa e di accoglienza al lavoro per giovani e adulti in disagio;  AUTOGESTIONE, un’esperienza di partecipazione e corresponsabilità nel mondo della cooperazione vicentina. Oggi conta un centinaio di socie e di soci, lavoratori e volontari, responsabili e in inserimento lavorativo, che quotidianamente portano avanti queste buone pratiche a favore della persona e dell'ambiente.

Altri articoli