"; print_r($_COOKIE); echo " -->"; ?>

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Dialogando con la pittura: di Pope (Giuseppe Galli)



Si inaugura giovedì 24 aprile, alle 18.30, la mostra "Dialogando con la pittura" di Pope (Giuseppe Galli), ospitata alla Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino - in Contrà S. Ambrogio, 23. L'esposizione, aperta fino al 18 maggio (dal martedì alla domenica, dalle 15 alle 19, ingresso libero), rientra nel progetto "Spazio arte Vicenza", promosso dall'Assessorato alle Attività Culturali del Comune e curato da Sandro Stocco.

Giuseppe Galli "Pope" ha alle spalle una lunga attività di partecipazioni a personali e collettive in Italia e all'estero, a cominciare dall'inizio degli anni '70. La sua arte è rivolta all'esperienza di quell'astrattismo frutto delle avanguardie storiche che esalta materia, colore e forma; essa non tende alla comunicazione di sensazioni con lo spettatore ma piuttosto si pone in modo razionale, come risultato di un disegno o di un progetto in accordo con le idee di costruttivismo e optical-art. In questo senso le intuizioni di Pope fanno riferimento a una corrente di pensiero che negli anni Sessanta correva parallela a quella di una pittura informale, che privilegiava l'elemento personale dell'artista, la sua emotività. Viceversa, la pittura di Giuseppe Galli, definita anche impropriamente come "conservatrice" può dirsi pura, autoreferenziale proprio perché non abbisogna di nient'altro che di se stessa, e della sua materia.