Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza


LA MOSTRA
15/04 al 23/07 2000.
architetture di Rudolf Schwarz e Hans Van Der Laan
10..0 alle 19.00 lunedì chiuso
Nell'anno del Giubileo il mondo cattolico guarda avanti e si interroga sull'evoluzione e l'adeguatezza dell'architettura religiosa contemporaneo.
I risultati della sperimentazione architettonica degli ultimi trent'anni, in seguito alla riforma del Concilio Vaticano li, sono stati discontinui e contraddittori.
Per questo motivo la Chiesa intende oggi ritornare alle premesse che furono alla base della riforma e agli uomini che ne furono i principali aspiratori.
In questa prospettiva la mostra, allestita nel suggestivo scenario della Basilica Palladiana di Vicenza, vuole far conoscere la personalità e l'opera di due grandi architetti europei che hanno dedicato tutta la loro vita alla riflessione sull'architettura religiosa cattolica.
Saranno esposti i disegni originali, i modelli di studio e i carteggi dei due maestri, accompagnati da gigantografie e proiezioni di diapositive sugli aspetti più significativi delle opere realizzate.


Rudolf Schwarz (1897-1961), uno dei più importanti architetti tedeschi di questo secolo, è stato un vero precursore della moderna architettura sacra, anche per la sua amicizia con il teologo Romano Guardini, ispiratore della riforma conciliare.

Hans Van der Laan (1904-1991),il benedettino olandese Hans Van der Laan ha invece realizzato nel corso della sua vita pochissime opere, tutte di straordinaria bellezza, legate ad una profonda ricerca sul significato e i fondamenti del costruire.