Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Arcugnano

arcugnano ARCUGNANO
www.comune.arcugnano.vi.it

Municipio Via Torri, 19/21
Tel. 0444-530622
[email protected]
Frazioni Fimon
Lago di Fimon
Perarolo
Pianezze
Villabalzana
Superfice Kmq 41,54
Altezza s.m. 160
Abitanti (2001) 6.900 c.a.
Distanza da Vicenza 8
Prefisso telefonico 0444
C.A.P. 36057
Patrono S. Giustina
(2ª domenica di ottobre)
Arcugnano


storia

Origine del nome. Deriva da fundus Arconianus, cioè fondo, possedimento di Arconius. In varie località dell"antico bacino del Fimon furono compiute, fin dal 1860, ricerche archeologiche che portarono alla scoperta di resti di palafitte. Originarie della Svizzera, le palafitte si diffusero in tutta la Valle Padana; a Fimon, come del resto attorno al laghetto della Fontega ora prosciugato, apparvero nel Neolitico (secondo alcuni studiosi) o nel successivo (secondo altri). Assieme alle palafitte furono ritrovati oggetti d"osso, piroghe, stoviglie a impasto nero, accette di pietra e di bronzo.
Arcugnano viene ricordata nel 1186 come possesso del vescovo di Vicenza. Nel 1261 gli abitanti del paese rifiutarono di pagare le decime alla cattedrale; ne sortì una contesa che culminò con la scomunica degli arcugnanesi (1327).
Successivamente il paese seguì le sorti di Vicenza, passata a Venezia nel 1404.


arte

Villa Franceschini Canera di Salasco: Fu costruita nel 1770 da Ottavio Bertotti Scamozzi e costituisce uno dei più riusciti esempi di neoclassicismo vicentino di ispirazione palladiana. Nella facciata spicca un corpo centrale accentuato dal pronao a sei colonne che si apre sopra il pianterreno. Nell"800 furono compiuti ampi rimaneggiamenti nelle adiacenze della villa. Gli interni, elegantissimi per la delicata decorazione neoclassica, conservano pregevoli tele.
Quattrocentesca è la Villa Pozza e alla fine del "500 risale Villa Monza, attribuita a Vincenzo Scamozzi.
Del tardo "600 è la Villa Barrera, mentre settecentesca è la Villa Calvi. Nell"800 fu rimaneggiata la Villa Torrieri che, antico convento, assunse l"aspetto di un castello.
Chiesa di Santa Margherita. Risale agli inizi del "400 ed è decorata all"interno da affreschi, pure quattrocenteschi, di Battista da Vicenza.
Al "700 risalgono la chiesa parrocchiale e la chiesetta di San Pietro.


economia

Oltre all"attività agricola , che è imperniata sulla produzione di cereali e sull"allevamento del bestiame, rilevante è l"artigianato con varie imprese soprattutto nei settori dell"abbigliamento, del legno, molitorio e meccanico.
La popolazione attiva è particolarmente impegnata nel capoluogo provinciale.


indirizzi utili

Chiesa parrocchiale S. Giustina
Via S.Giustina - Tel. 0444/550028

Poste e telegrafi
Via Torri - Tel. 0444/240133

Scuole Elementari Dir. Did. Longare
"P. Lioy": Via Santa Croce, 19 - Tel. 0444/273470
Via Santa Giustina - 0444/550428

Scuole Medie
"U. Foscolo": Torri - Tel. 0444/550030

Acquedotto
Tel. 0444/394911

Elettricità
0444/500222

Gas
0444/394911

Guardia Medica
0444/993111

Pro Loco
Tel. 0444/240488


avvenimenti

Sagra di S. Lucia (metª maggio)
Sagra di Fimon (giugno)
Sagra di Pianezze (giugno)
Sagra della Soppressa (luglio)
Festa della Birra a Perarolo (luglio)
Moto raduno (luglio)
Festa della Pro Loco (agosto)
Sagra di Arcugnano (ottobre)