Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Valdagno

valdagno VALDAGNO
www.comune.valdagno.vi.it

Municipio Piazza del Comune, 8
Tel. 0445-428260
Frazioni Campotamaso
Castelvecchio
Cerealto
Piana
S. Quirico

Superfice Kmq 50,20
Altezza s.m. 266
Abitanti (2001) 27.400 c.a.
Distanza da Vicenza 32
Prefisso telefonico 0445
C.A.P. 36078
Patrono S. Clemente
(23 novembre)
Valdagno


storia

Origine del nome. Deriva da "amnis", attraverso "amnius", e significa corso d'acqua. Valdagno appare citata per la prima volta in un documento del 1184 nel quale veniva data in feudo alla famiglia Trissino dal vescovo di Vicenza. Vi sorsero, su due colli che si fronteggiavano, due castelli, detto l'uno di Valdagno e l'altro di Panisacco. Il Comune di Vicenza, però, contese ben presto il feudo ai Trissino i quali, per contrastarlo, si allearono con gli Scaligeri. Nel 1291, durante la guerra con Verona, Venezia occupò Valdagno e la tenne poi fino al 1340. Nel 1377 fu saccheggiata da Bernabò Visconti e nel 1404 tornò a far parte dei domini veneziani. Dal 1434 al 1439 fu occupata dai Visconti, ma fu riconquistata a Venezia da Gian Giorgio Trissino. Tra il 1510 e il 1514 subì distruzioni da parte delle milizie di Massimiliano I in occasione della guerra della lega di Cambrai.
Ha dato i natali a Gaetano Marzotto (1820-1910), pioniere dell'industria laniera alla quale si deve lo sviluppo del centro.
Marzotto ampliò l'azienda fondata dal padre Luigi nel 1836. Ne affidò poi la direzione al figlio Vittorio Emanuele (1879), che ampliò ulteriormente l'attività costruendo la filatura di Maglio di Sopra. In seguito Gaetano, figlio di Vittorio Emanuele, sviluppò ancora di più l'azienda, contribuendo anche all'ampliamento di Valdagno e a iniziative di carattere assistenziale.


arte

Castello di Panisacco. Oggi rimangono di esso parte della torre e del muro di cinta.
Villa Valle ora Marzotto. Attribuita a Girolamo Frigimelica, risale all'inizio del secolo XVIII.
Villa Gaianigo. In stile neoclassico, fu eretta nel 1797.
Il palazzo Festari, ora del Comune, e il palazzo Nanti presentano i modi dell'architettura vicentina del '700.
Chiesa parrocchiale di San Clemente. Eretta nel 1748-78 su disegno di Giovanni Miazzi, ha un'unica, altissima navata. Conserva pregevoli altari, tele di Antonio De Pieri (secoli XVII-XVIII) e pale di Girolamo Ciesa (secolo XVIII). In sacrestia, polittico di pietra policroma di Girolamo da Vicenza (secolo XVI): "Sant'Anna con Maria, Bambino e quattro Santi".
Chiesa di Santa Maria. Edificata nel '200, fu in seguito molto rimaneggiata. Chiesa di San Giuseppe. Risale al secolo XVIII.
Chiesa parrocchiale a Novale. Edificata tra il 1846 e il 1856 su progetto del De Boni, è in stile neoclassico. Conserva pale di Alessandro Maganza e della sua scuola.
Chiesa di S. Giuseppe. (XVIII secolo)
Chiesa di S. Cristoforo. (XVIII secolo)
Chiesa di S. Paolo. (1846)
Museo Paleontologico "D. Dal Lago"


economia

Lo sviluppo socio-economico di Valdagno, e per riflesso della zona su di esso gravitante, è dipeso dalle vicende economiche e dalle capacità imprenditoriali della Società Marzotto dal secolo scorso ad oggi. Da un paese di fondovalle si è arrivati ad ottenere un centro urbanisticamente valido in una area altamente industrializzata, fra le più dinamiche della regione. Il primo stabilimento laniero fu impiantato nel 1836 da Luigi Marzotto e da allora il progresso industriale ha gradatamente determinato un complesso produttivo la consistenza dei settori tessili del quale (della lana e delle confezioni) ricopre l'80% circa di tutta la struttura industriale del Comune. Il sistema economico, oltre che sul suddetto settore portante, si basa su un'altra quarantina di imprese di piccola dimensione (fino a 50 addetti) e di quasi trecento aziende a livello artigianale (meno di 10 addetti) operanti nei vari settori. Fra essi quelli di maggior rilievo sono il meccanico, della lavorazione del legno, l'alimentare e delle costruzioni. Importanza economica ha pure il settore commerciale che svolge una buona funzione di supporto alle attività produttive. Esso comprende quasi 600 aziende, di cui alcune contano più di 10 dipendenti, operanti nei vari settori merceologici e nei vari tipi di servizio. Particolarmente sviluppati sono gli esercizi pubblici, con oltre un centinaio fra alberghi, ristoranti e bar. Sviluppate sono pure le altre attività terziarie con più di 200 aziende che offrono una completa gamma di servizi. L'agricoltura, come si può constatare in ogni grosso centro industriale, svolge un ruolo che è comunque importante, ma con un peso economico limitato rispetto alle altre attività. Un dato indicativo può essere quello degli addetti all'agricoltura, censimento del 1971, che risultano meno del 5% rispetto a tutte le forze di lavoro occupate in Valdagno.

Mercato: Ogni martedì e venerdì


indirizzi utili

Biblioteca Civica
Corso Italia - Tel. 0445/401887

Carabinieri
Via 7 Martiri, 16 - Tel. 0445/401045-401022

Chiesa parrocchiale Campotamaso
Via Chiesa - Campotamaso - Tel. 0445/410067

Chiesa parrocchiale Castelvecchio
Contrà Chiesa, 1 - Tel. 0445/970135

Chiesa parrocchiale di Novale
Via Chiesa - Tel. 0445/410531

Chiesa parrocchiale di Maglio di Sopra
Maglio di Sopra - Tel. 0445/411650

Chiesa parrocchiale Piana di Valdagno
Via Chiesa - Piana - Tel. 0445/430012

Chiesa parrocchiale di Ponte dei Nori
Via Regione Margherita, 73 - Tel. 0445/402673

Chiesa parrocchiale di S. Clemente
Via Don Bosco, 22 - Tel. 0445/403217

Chiesa parrocchiale di S. Quirico
Via Don E. Tazzoli - S. Quirico - Tel. 0445/473024

Ospedale Civile
Via G. Galilei, 5 - Tel. 0445/402020

Poste e telegrafi
Viale Trento, 5 - Tel. 0445/100%213
Via Battisti, 2 - Maglio di Sopra - Tel. 0445/411777
Via S. Giuseppe - Piana - Tel. 0445/430344
Via Don Tazzoli - S. Quirico - Tel. 0445/473032
Via Fosse Ardeatine - Ponte dei Nori - Tel. 0445/100%216

Scuole Materne
Via Galliano, 14 - Tel. 0445/401736

Parrocchiale di Novale
Novale - Tel. 0445/410429
"S. Cuore di Maria": Via S. Giuseppe, 5 - Piana - Tel. 0445/430121
"S. Quirico": Via Maroncelli - S. Quirico - Tel. 0445/473387
Statale: Via Tripoli, 2/b - Tel. 0445/407306
Statale: Via Chiesa - Castelvecchio - Tel. 0445/970166
"Don Minzoni": Via Minzoni, 37 - Tel. 0445/404638
Statale Maglio di Sopra: Via Ferrighi - Tel. 0445/408674

Scuole Elementari Dir. Did. Valdagno I
"A. Manzoni": Viale Lungo Agno Manzoni, 17 - Tel. 0445/401636
"Giovanni XXIII": Via Bolivia, 1 - Borne - Tel. 0445/402672
"G. Marconi": Via Ponte dei Nori, 2 - Ponte dei Nori - Tel. 0445/401105

Dir. Did. Valdagno II
"L. Radice": Via L. Marzotto, 8 - Maglio di Sopra - Tel. 0445/412765
"G. Cracco": Novale - Tel. 0445/410401
"C. Colombo": Via Chiesa, 7 - Piana - Tel. 0445/430339
"G. Zanella": Via Maroncelli - S. Quirico - Tel. 0445/473157

Scuole Medie
"Ita Marzotto Garbin": Via Zanella, 1 - Tel. 0445/401048
"S.M.S. Margherita Marzotto Lampertico": Via Lungo Agno Manzoni, 16 - Tel. 0445/401228
"Giobatta Lora": Via Pasubio, 171 - Novale - Tel. 0445/410428

Acquedotto
Tel. 0445/401165

Elettricità
Tel. 0445/670122

Gas
Tel. 0445/402168

Guardia Medica
Tel. 0445/402020

Polizia Municipale
Tel. 0445/401728

Pro Loco
Tel. 0445/401190


avvenimenti

Maschere in piazza con grande concorso Provaldagno di gruppi mascherati - Grande lotteria (febbraio)
Veglione danzante "Gran Galà" della provaldagno (marzo)
Auto e moto in piazza (maggio)
Valdagnofest: festa della birra (giugno)
Estate Valdagnese con serate di cinema all'aperto, discoteca e ballo liscio (luglio-agosto)
Festa d'Autunno (novembre)