Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Velo d'Astico

velo d VELO D'ASTICO
www.comune.velodastico.vi.it

Municipio Piazza 4 Novembre
Tel. 0445-740898
Frazioni Lago
Meda
Seghe

Superfice Kmq 22,01
Altezza s.m. 362
Abitanti (2001) 2.300 c.a.
Distanza da Vicenza 34
Prefisso telefonico 0445
C.A.P. 36010
Velo d'Astico


storia

Origine del nome. Per Astico vedere Valdastico. Velo deriva forse da "Villus", nel senso di suolo rivestito d'erba; può derivare anche da "vela", nel significato di prato o campo triangolare a forma di vela; è possibile però che il termine sia di origine prelatina.
Velo d'Astico viene citata per la prima volta nel Mille nel diploma con cui Ottone III cedeva il paese al vescovo di Vicenza; tale concessione fu ripetuta nel 1084 da Enrico IV. Fu feudo di nobili locali, che nel 1276 ne ottennero regolare investitura dai vescovi vicentini. Seguì poi le sorti di Vicenza. Nella prima guerra mondiale subì vaste distruzioni.


arte

Pieve di San Giorgio. La più antica della valle, risale al '300 ed è una rustica costruzione romanico-gotica con svelto campanile dalla cuspide aguzza. L'interno, a una navata con soffitto a capriate, ha affreschi del '300. Conserva i resti di un battistero del IX secolo. Nella cappella dei conti Velo si trova il polittico "Madonna e Santi" di Battista da Vicenza (morto 1438); all'altar maggiore tavola di Giovanni Speranza (1480-1536): "Madonna col Bambino tra i Santi Giorgio, Martino, Antonio Abate e Sebastiano".
Chiesa parrocchiale di San Martino. Attribuita a Francesco Antonio Zigiotti (1773-1812), conserva una tavola di Francesco Verla (notizie 1490-1520): "Madonna col Bambino".
Villa Velo. Fu eretta nel secolo XVII sui ruderi del castello dei conti Velo. Vi trascorse gli ultimi anni il Fogazzaro, che vi ambientò alcuni suoi romanzi. La foresteria, detta "La Montanina", fu ricostruita e ampliata dopo la prima guerra mondiale. Ha dipinti di Giovanni Villan e Aldo Carpi.
Villa Valmarana a Seghe. Trasformata nel secolo scorso, in essa il Fogazzaro ambientò buona parte del "Daniele Cortis".


economia

L'agricoltura, salvo che per limitate produzioni di legumi e di patate, è imperniata principalmente sui prodotti derivati dagli allevamenti suini ed avicoli. L'industria è rappresentata da qualche impresa oltre ad una ventina di aziende artigiane appartenenti per lo più ai settori metallurgico, meccanico e delle confezioni. Circa metà della manodopera locale va a lavorare altrove.


indirizzi utili

Chiesa parrocchiale S. Martino e S. Giorgio
Piazza S. Martino, 5 - Tel. 0445/740350

Poste e telegrafi
Piazza 25 Aprile, 2 - Tel. 0445/740190
Via c. Venini, 28 - Seghe di Velo - Tel. 0445/740298

Scuole Elementari Dir. Did. Velo d'Astico
"A. Fusinato": Tel. 0445/740060

Posto telefonico pubblico
Trattoria Da Piero: Via XXIX Aprile, 8 - Tel. 0445/740314 - Orario: 8-21

Elettricità
Tel. 0445/380311

Guardia Medica
Tel. 0445/388111


avvenimenti

Comunità Montana "Alto Astico e Posina"
Sagra di S. Ubaldo (3ª domenica di maggio)
Sagra della SS. Trinità (giugno)
Sagra di S. Antonio (13 giugno)
Sagra del Prezioso (1ª domenica di luglio)
Sagra di S. Martino (novembre)