Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Rosą, nuovo servizio di raccolta a domicilio

Interesserą tutti i rifiuti riciclabili. Il 30 maggio la serata informativa

Rosà, nuovo servizio di raccolta a domicilio

Carta, cartone, vetro, plastica e metalli: presto nel Comune di Rosà i rifiuti riciclabili verranno raccolti a domicilio per tutte le utenze che ne faranno richiesta. Il nuovo servizio sarà presentato lunedì 30 maggio alle 20.30 durante la serata informativa organizzata da Etra e dall'Amministrazione Comunale nell'auditorium della scuola media. Quelle sopra citate sono le frazioni di rifiuto che potranno essere conferite al di fuori della propria abitazione, senza che l'utente si rechi più all'Ecocentro.

Carta e cartone (dunque imballaggi, giornali e materiali cartacei in genere) saranno ritirati assieme al tetrapal, una volta ogni quindi giorni; lo stesso avverrà per la plastica e il metallo, e quindi, sempre due volte al mese, sarà il turno da una parte di imballaggi per alimenti, prodotti per l'igiene e la pulizia, bottiglie, cassette, nylon, polistirolo e cellophane, dall'altra di lattine, barattoli, tappi dei contenitori in vetro e delle bottiglie e materiali in alluminio, come vaschette, fogli per la conservazione degli alimenti o simili. Diversa invece la frequenza del vetro, che verrà raccolto una volta al mese. Per i condomini è previsto l'utilizzo di contenitori collettivi più grandi.

Il servizio sarà a pagamento, e dunque svolto solo per gli utenti che lo richiederanno esplicitamente. Il costo è di 40 euro per 12 mesi, mentre, per i periodi più brevi, sarà applicata una tassa mensile di 3,33 euro. Il singolo asporto infine prevederà una spesa di 0,66 euro.

Per aderire è necessario che l'intestatario della bolletta compili il modulo contenuto nell'informativa che viene recapitata a ogni famiglia in questi giorni. A quel punto dovrà farlo pervenire al Comune entro il 10 giugno, consegnandolo all'Ufficio protocollo (aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.15, e i pomeriggi di lunedì, martedì e giovedì, dalle 15 alle 18), inviandolo per fax al numero 0424/584165 oppure trasmettendolo via posta elettronica all'indirizzo protocollo.comune.r[email protected].

La fase successiva consisterà nell'allestimento, per le utenze aderenti, dei cosiddetti Etra Point, punti di distribuzione dove i cittadini potranno dotarsi di un contenitore con ruote per il conferimento del vetro e del calendario con le frequenze e i giorni di raccolta. Data e luogo della distribuzione verranno resi noti a partire dal 20 giugno: sarà sufficiente telefonare al numero 0424/190500 (risponderà una voce preregistrata) oppure consultare il portale del Comune, www.comune.rosa.vi.it.

Per quanto riguarda gli Ecocentri, rimarranno operativi solo quelli di via dei Prati, via Roncalli e via Cimabue (di cui si prevede comunque la chiusura fra qualche mese). I centri di raccolta di via Gandhi e via Cà Diedo saranno invece dismessi. Positivo il commento del sindaco di Rosà, Manuela Lanzarin, che del nuovo servizio ha parlato in una lettera ai cittadini: «Quello dei rifiuti e del loro smaltimento è uno dei temi centrali per tutte le Amministrazioni locali, perché riguarda, oltre che la salvaguardia ambientale, anche la pulizia dei centri abitati e l'impegno civico di ciascun abitante. Speriamo che la collaborazione con Etra possa essere, in questo senso, ricca di frutti».

«Gli utenti di Rosà hanno dimostrato da sempre una grande sensibilità. – commenta Stefano Svegliado, presidente di Etra – Nel 2007 la percentuale di raccolta differenziata, comprensiva di compostaggio domestico, si attestava già al 67,7%. È poi cresciuta fino a raggiungere, lo scorso anno, il traguardo del 72%, con quasi 7 mila tonnellate di rifiuti conferite. Un Comune sicuramente "virtuoso", dunque, che contiamo possa rispondere altrettanto bene alle modalità del servizio a domicilio».

Articoli correlati


Altri articoli