Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Tre protocolli per migliorare la viabilità di Cogollo del Cengio, Pianezze e Schiavon

Comunicato Stampa

Firmati questa mattina tre protocolli d’intesa a Palazzo Folco. La Provincia affiancherà i Comuni di Cogollo del Cengio, Pianezze e Schiavon per la realizzazione di opere viarie e di riqualificazione territoriale. Hanno sottoscritto i protocolli l’Assessore provinciale alla Viabilità e Difesa del Suolo Costantino Toniolo e i Sindaci delle amministrazioni comunali Riccardo Calgaro, Mirella Cogo e Gaetano Rizzo. Per Cogollo l’intervento prevede il miglioramento della sicurezza lungo la strada provinciale 116 “Caltrano” in Via Centro. L’intervento fa parte della riqualificazione dell’intera zona centrale, con la realizzazione della prima vera e propria piazza del paese. Previste diverse opere: adeguate pavimentazioni, dissuasori di velocità a lato della strada, attraversamenti, messa a norma di fermate di trasporto pubblico locale. Nella piazza verrà anche restaurata fedelmente una “giasara” ovvero il manufatto che un tempo era adibito alla conservazione del ghiaccio nel periodo estivo. La Provincia contribuirà con 130mila euro, che corrisponde quasi interamente all’importo del secondo stralcio di un’opera dal costo globale di 830mila euro. L’intervento consentirà inoltre il transito in sicurezza di pedoni e ciclisti sulla provinciale che passa proprio in centro abitato, risolvendo così un disagio più volte segnalato dalla comunità locale. Lavori di stabilizzazione del versante e regimazione delle acque in via Sandri riguardano invece il Comune di Pianezze. Qui il problema è un dissesto che coinvolge un’estesa porzione di versante in cui ricadono una strada comunale molto utilizzata per il collegamento tra centri abitati ed un edificio. Nel giugno 2008 la Provincia ha realizzato in collaborazione con il Comune alcuni lavori in regime di somma urgenza finalizzati soprattutto alla protezione dell’edificio investito dalla frana. Ora sono però necessari ulteriori interventi di stabilizzazione e drenaggio delle acque meteoriche e sotterranee, non solo per garantire la stabilità della strada comunale, ma anche soprattutto per la riapertura al traffico della strada utilizata da molti residenti dell’Altopiano che lavorano nella zona di Pianezze. Il contributo della Provincia ammonta a 83mila euro su un costo globale di 113mila euro. Infine il Comune di Schiavon potrà realizzare le opere di messa in sicurezza pedonale e ciclabile lungo la S.P. 248 Schiavonesca Marosticana, strada di notevole ed intenso traffico veicolare essendo la principale arteria viabilistica di collegamento tra Vicenza e Bassano del Grappa. Il progetto, cui la Provincia partecipa con 70 mila euro sui 140 mila necessari, prevede di ricavare spazi riservati e protetti per la sicurezza dei pedoni operando sul sistema stradale esistente e, nello stesso tempo, riqualificando la viabilità nel suo complesso. In tutti e tre i casi, i Comuni si occuperanno di redigere il progetto, appaltare e realizzare le opere. La Provincia verserà il contributo e rilascerà le autorizzazioni del caso. “La sinergia tra gli enti - ha commentato Toniolo- è la carta vincente per dare risposte utili e concrete alle comunità locali, riuscendo a realizzare opere soprattutto in quelle realtà medio-piccole, così diffuse nel nostro territorio, che non possono far ricorso esclusivamente al proprio bilancio”. L’inizio dei lavori è previsto nell’arco del prossimo semestre.

Altri articoli