Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

AIM, Bad Black Sheep, Zoysie,Dj Pippo MU

Venerd́ 14 Maggio al Jack Hole - Vicenza, Via Zamenhof 411

AIM, Bad Black Sheep, Zoysie,Dj Pippo MU

L'appuntamento è per venerdì 14 maggio al Jack Hole di via Zamenhof 411 a Vicenza.
-Suoneranno gli AIM, I Bad Black Sheep, Zoysie e Dj Pippo MU-
Inizio serata alle 21.30, ingresso 5 €.


I lombardi Aim, trio di cui fanno parte i fratelli gemelli Marco e Matteo Camisasca, rispettivamente basso e batteria, e il cantante e chitarrista Marco Fiorello, appartengono alla categoria, avendo realizzato un interessante ibrido, a metà strada tra le coltri di suono più morbide e avvolgenti di area shoegaze (tanto per fare un nome: Slowdive), il rock aereo dei Sigur Rós e qualche tentazione di apertura melodica mainstream in odore di Coldplay. Ne viene fuori un disco ben suonato e interpretato, attraverso un manierismo non molesto che diventa possibile rampa di lancio per escursioni più coraggiose e personali. L'epica sbrindellata e nebbiosa di "Vega", ottimo compromesso tra pop di ampio respiro e sfuriate chitarristiche tenute sotto controllo poi diluite in morbide tastiere ambient nella sezione di mezzo è un eccellente biglietto da visita, la prova che l'amministrazione delle sfumature e dei colori è un'arte che il trio può praticare a livelli eccellenti. Se pure manca il guizzo di un brano che rompa ogni indugio e faccia pienamente esplodere l'innodicità pop – ci si avvicina in qualche modo la lenta e gassosa "Salige", che tuttavia viene tenuta sotto la superficie – l'impronta complessiva lasciata da questo album è qualcosa di più di una semplice traccia passeggera."

I Bad Black Sheep nascono all’inizio del 2006 quando due amici, Fil e Teo, compagni di banco fin dall’asilo, iniziano a suonare insieme canzoni di gruppi rock. Durante l’estate, il gruppo prende forma con Ema alla batteria e Andrea alle tastiere. Nell’estate iniziano anche a comporre le prime canzoni e a partecipare a piccoli live organizzati in ambito locale. Nell’aprile del 2007, dopo aver registrato i primi due pezzi, partecipano con la canzone DIDONE al concorso [email protected] indetto dal quotidiano Il Giornale di Vicenza e si aggiudicano il premio della giuria popolare che ha previsto l’esibizione sul palco del Nettarock. Riscuotono dalla critica commenti favorevoli e vengono invitati a partecipare, come ospiti, anche al festival Rockando dove suonano prima del gruppo torinese dei Perturbazione. Nell’estate 2007 hanno completato il loro primo demo “Mille Miglia Sotto la Norma” composto da 6 brani inediti. Il gruppo ha all’attivo una cinquantina di esibizioni live e la selezione per diversi concorsi nazionali: (Emergenti 2008 a Bergamo, Emergenza Festival, Rock Targato Italia, Different Music For Different People). In Giugno si sono aggiudicati il premio per la miglior canzone (con il brano “Non è Tardi”) tra i 26 gruppi che sono arrivati in finale a Emergenza Festival; per loro il premio saranno 4 giorni in sala di registrazione nel famoso studio “Larione 10” di Firenze. La canzone Didone è stata utilizzata nella colonna sonora del DVD Ripartiamo dalla Costituzione pubblicato dalla Provincia di Modena. Recentemente sono entrati in studio con Filippo Spezzapria (batterista dei LOST) e Federico Pelle. Nel Novembre 2009 si esibiscono in uno showcase al MEI di Faenza

Zoysie nasce nel 2007. Ci sarebbero nove anni prima da raccontare: nove anni di prove, concerti, locali, studi di registrazione e concorsi ma con troppe parole, a volte, si corre il rischio di finire distanti da ciò che si voleva dire. Il nuovo progetto prende spunto per il nome dal bellissimo incipit del libro "Le correzioni" di J. Franzen e muove i suoi primi passi in un garage in affitto sotto al centro commerciale Multicenter nella periferia di Vicenza. Qui il gruppo a marzo trasporta batteria, divano e amplificatori, ed inizia a scrivere. Il leitmotiv che emerge in Zoysie è il mix tra melodico e dissonante, la passione per il rock alternativo e l'esigenza di sonorità svincolate dalle logiche commerciali.



Altri articoli