Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

PRIMO FORUM INTERNAZIONALE BIODANZA SOCIALE E CLINICA

5-7 MARZO 2010 PATROCINIO REGIONE VENETO E PROVINCIA DI VICENZA

Diffondere il valore della mediazione corporea nei progetti di cura, Vicenza capitale mondiale della spendibilità civica della Biodanza sociale. Da tutto il mondo, infatti, sono attesi congressisti al Primo Forum Internazionale di Biodanza sociale e clinica che si terrà al prestigioso Vergilius Spa Resort dal 5 al 7 marzo prossimo.


L'evento, promosso dal Centro Gaja Scuola di Biodanza Vicenza e coordinato da Giovanna Benatti (direttore della Scuola) e Andrea Spolaor (psicoterapeuta e supervisore della Rete dei progetti di Biodanza clinica sul territorio), con patrocinio della Provincia di Vicenza e iscritto al registro dei Crediti Ecm (per la formazione continua in medicina) si propone come uno spazio interattivo di formazione, conoscenza e aggiornamento sulla possibilità di valorizzare la corporeità nei progetti di prevenzione della salute e di stile di vita.
"Questo workshop - spiega Giovanna Benatti - rappresenta la somma di oltre dieci anni di lavoro di Biodanza sociale in tutta Italia. La presentazione dei risultati ottenuti, e la divulgazione della progettualità che forma parte del protocollo del Centro Gaja, ci ha spinto al desiderio di aprire uno spazio di conoscenza per incoraggiare le persone che credono nel valore del corpo a considerarlo un valore aggiunto sociale, ai fini dell'integrazione e della salute".
A chi si rivolge il Forum? "In generale a tutti coloro che si occupano della cura - risponde Andrea Spolaor - nell'accezione più vasta del termine: medici, psicologi, infermieri, Oss, ma anche educatori, genitori e persone che desiderano utilizzare il codice dell'intelligenza corporea per stare meglio, ridurre lo stress e possedere un "know-how" non verbale per la comunicazione umana e professionale. Sarà inoltre presente una folta rappresentanza delle persone con disagio psichico e disabilità che fanno parte dei gruppi di Biodanza clinica del Centro Gaja e che hanno valso alla Scuola nel 2007 il Premio Alta Salute Ulss 5".
Oltre trenta esperti di Biodanza sociale e clinica da Nord e Sudamerica, Europa e Italia, oltreché esponenti del mondo scientifico e accademico si alterneranno in una tregiorni di formazione che prevede conferenze, lezioni pratiche, poster, mostre, esercitazioni, spazio dibattito per la creazione di una rete di professionisti e appassionati delle discipline a mediazione non verbale.
Informazioni e iscrizioni presso la sede della Scuola: CentroGaja 0444-569702 338-8992362 www.centrogaja.it

Altri articoli