Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Le Canton du Pays aux 10 sourires: i borghi più belli dell’entroterra nizzardo

Le mete più affascinanti dell'entroterra della Costa Azzurra

Focus On: Le Canton du Pays aux 10 sourires: i bor

Tutti conoscono le attrattive della scintillante Nizza. Ma meno conosciute sono le mete del suo entroterra, un susseguirsi di borghi dal grande fascino, che possono stuzzicare la curiosità dei viaggiatori poco attratti dal glamour della Costa Azzurra e più inclini agli spunti di vacanza originali. Ecco allora una breve panoramica dei luoghi più interessanti della zona conosciuta come “Le Canton de Levens”, promossa dall’ente del turismo locale con l’ammiccante appellativo di “Canton du Pays aux 10 sourires”.
Una selezione delle mete da non perdere non può non includere:

- Il villaggio arrocato di Aspremont e la sua frazione indipendente Castagniers, con le loro vedute sulle colline circostanti e la generosa vegetazione mediterranea che li incornicia;
- Il borgo di Colomars, un villaggio annidato in una regione collinare punteggiata da alberi di pino, ginestre, uliveti e vigne;
- Duranus, un vertiginoso promontorio ubicato nei pressi della Vallée de la Vésubie, che, oltre ad attirare avventurieri ed escursionisti, custodisce un importante sito storico;
- Il borgo medievale di Falicon, incastonato su uno sperone roccioso di fronte al Monte Chauve, che gode di scorci incomparabili per gli appassionati di fotografia, ma non solo;
- La Roquette-sur-Var, uno dei borghi più belli del circuito, con le sue stradine pittoresche e le atmosfere d’altri tempi, a due passi dal Parco del Mercantour;
- Il borgo medievale di Levens con le sue viuzze strette ricamate da architravi e facciate con iscrizioni latine;
- Il museo a cielo aperto di Tourrette-Levens, con il suo castello arroccato e i tre spazi espositivi dedicati all’arte;
- I villaggi di Saint Blaise e Saint-Martin-du-Var, adagiati su verdi vallate costellate di mulini, segherie, prati e giardini.

Le tappe citate rientrano nel circuito escursionistico promosso dall’Ufficio del Turismo Nizza-Costa Azzurra, che offre proposte perfette per chi vuole concedersi una gita da un hotel a Nizza. Qualora si desiderasse pernottare in una delle aree coinvolte, invece, si può controllare un catalogo come quello di Expedia o, in alternativa, uno di quei siti in cui gli alloggi vengono offerti direttamente dai proprietari.

Chi alla visite spot preferisce i percorsi tematici può invece ispirarsi ai numerosi itinerari suggeriti per esplorare la regione. Tra quelli di stampo gastronomico, spiccano la Route des Saveurs (la Strada dei Sapori), un tour con cui partire alla scoperta dei sapori della zona, dal cioccolato al miele biologico, dalle “Olive di Nizza” al “vino di Bellet”, e la Route des Oliviers (la Strada delle Olive), un itinerario che si snoda lungo i frantoi della zona, allietando i visitatori con degustazioni di prodotti tipici, conditi con il gustoso olio prodotto in loco. Gli appassionati di arte e storia troveranno invece di grande interesse la Route des Chevaliers (la Strada dei Cavalieri), un circuito escursionistico che si dipana lungo i luoghi storici più significativi di Levens e Châteauneuf-Villevieille, e la Route des Arts (la Strada delle Arti), un percorso che consente di ammirare le maggiori attrazi oni d’arte della zona, dai murales di Andréa de Cella (1526) ai piccoli centri di arte contemporanea allestiti in edifici antichi.


Altri articoli