Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Aperto il bando di concorso per entrare nell'Arma dei Carabinieri

una serie di prove da affrontare per il superamento totale dell'esame

Focus On: Aperto il bando di concorso per entrare

A partire dal 20 maggio e fino al 21 giugno 2016 è possibile presentare domanda di iscrizione al bando di concorso per il reclutamento di 1096 Allievi Carabinieri in ferma quadriennale. Si tratta di un’occasione davvero interessante, che da quest’anno può essere sfruttata anche dai civili, non essendo più riservata esclusivamente a chi già appartiene alle Forze Armate. Di conseguenza, tutti i giovani che hanno sempre sognato di indossare la divisa, hanno adesso una reale possibilità di trovare un impiego nell’Arma dei Carabinieri. Si tratta di un posto di lavoro che rappresenta senza dubbio un importante traguardo.

Il bando di concorso e i requisiti richiesti ed i posti a disposizione

Il bando di concorso prevede che, dei 1096 posti previsti, 354 sono destinati ai civili: più nello specifico, 322 ai giovani che non abbiano compiuto il ventiseiesimo anno di età ed altri 32 ai civili in possesso di un attestato di bilinguismo. I restanti sono riservati invece a coloro che già hanno prestato servizio all’interno delle Forze Armate. A fattor comune, tra i diversi requisiti necessari all’ammissione, bisogna innanzitutto essere cittadini italiani e godere dei diritti civili e politici; se minorenni, bisogna avere il consenso di chi esercita la potestà; bisogna inoltre essere in possesso del diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado.  

Il concorso prevede una serie di prove da affrontare per il superamento totale dell’esame: si parte dalla prova scritta di selezione, che prevede i test a risposta multipla e successivamente un colloquio per verificare la preparazione e le capacità del singolo candidato; si passa quindi alle prove di efficienza fisica, per valutare la preparazione atletica; seguono accertamenti sanitari ed analisi inerenti l’idoneità psicofisica; infine si procede con degli accertamenti attitudinali e con la valutazione dei titoli, con particolare riguardo al diploma di studi e ad eventuali certificazioni possedute da ogni partecipante. Nello specifico vengono presi in considerazione i seguenti certificati: CIFI, OPST  o SSCP, EUCIP o EIPASS, la patente europea del computer (ECDL o corso equipollente). Inoltre, si valuta l’abilitazione all’esercizio della professione di maestro di sci alpino ed i brevetti rilasciati dalla Federazione Ital iana Sport Equestri.  

Per potersi preparare al meglio alla parte teorica e relativa ad i quiz con risposta multipla, è possibile iscriversi gratuitamente al portale Concorso Carabinieri


Altri articoli