Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Alla scoperta di Vicenza per una passeggiata romantica

Gli angoli più suggestivi

Focus On: Alla scoperta di Vicenza per una passegg

Vicenza è una cittadina famosa soprattutto per le opere di Palladio, che ogni anno richiamano turisti da tutto il mondo, ma pochi sanno che è anche una città molto romantica, che può essere percorsa a piedi, mano nella mano con la propria dolce metà, per trascorrere un pomeriggio romantico e concludere la serata in un bel ristorante con una cena a lume di candela. Quindi, se vuoi trascorrere una giornata romantica a Vicenza, non devi fare altro che seguire le proposte del nostro itinerario.

Da dove partire, quali sono le zone più suggestive e i monumenti pù interessanti, quali i vicoli più romantici e quali i luoghi più tranquilli?

Il suggerimento è partire dal Rione Barche, che conserva un fascino antico. E' molto vicino a piazza dei Signori, ma i suoi vicoli sono molto tranquilli e silenziosi, perché isolati rispetto al centro cittadino e al suo chiasso. Passeggiando per il rione è possibile immergersi in un'atmosfera medievale, grazie agli antichi palazzetti ricchi di preziosi inserti d'arte, finestre e portoni, portici e ballatoi. Seguendo il fiume è possibile anche imbattersi in qualche antico ponte, da attraversare mano nella mano alla scoperta della città.
Usciti dal Rione Barche ci si trova in prossimità della Basilica dei Santi Felice e Fortunato, luogo romantico non tanto per il suo valore di monumento storico, ma perché qui è custodita e conservata una antica reliquia di San Valentino, il protettore degli innamorati.

Potresti far colpo sulla tua innamorata raccontandole, se non la sa, la storia di San Valentino e del perché il 14 febbraio si festeggia la festa degli innamorati.

E' sicuramente un argomento di interesse che ti permetterà di lasciare “senza parole” la tua ragazza. Se invece sei a corto di idee qui puoi trovare vari argomenti di conversazione. San Valentino è morto proprio il 14 febbraio, di oltre 1730 anni fa. Era il vescovo guaritore di Terni ed è venerato in tutto il mondo come il santo dell'amore e della pace. Ecco perché il 14 febbraio si festeggia ed ecco perché a Vicenza, presso la basilica la festa è ancora più sentita.

Il centro storico vero e proprio, però, è piazza dei Signori, molto caratteristica, grazie alla Basilica Palladiana, con la sua bellissima loggia e alla Torre di Piazza. Il marmo bianco della basilica rende l'edificio molto bello ed elegante, suggestivo e dominatore dell'intera piazza. Il centro storico, forse, è un po' troppo frequentato dai turisti per essere una meta davvero romantica, ma una visita la merita, proprio per la sua bellezza, racchiusa nei monumenti. Se comunque l'architettura palladiana riscuote il gusto della vostra coppia, allora una passeggiata su Corso Andrea Palladio, strada principale della città, è l'ideale: il corso collega Piazza Castello a Piazza Matteotti e permette di vedere bellissimi palazzi. In più è possibile fare una sosta in una caffetteria, locali molto curati e di livello, proprio perché si trovano sul corso principale.
Il centro storico di Vicenza ha reso la città patrimonio dell'Unesco e una meta che non può mancare in una passeggiata romantica è Ponte San Michele, uno scorcio davvero unico e tranquillo, dove sentirsi ancora pù vicini.

Se invece vuoi colpire la tua amata con qualcosa di molto suggestivo portala alla Basilica del Piazzale della Vittoria: da qui si gode di una delle panoramiche più belle sulla città sottostante. Piazzale della Vittoria è una meta turistica, se si desidera un luogo davvero tranquillo, allora il consiglio è quello di scendere di qualche centinaia di metri, Vicenza, raggiungere via D'Azeglio, e fermarsi sul terrazzamento che porta alle scalette di Monte Berico. Al tramonto i colori sono meravigliosi, il panorama a dir poco suggestivo e l'atmosfera a dir poco romantica.
Il verde di Parco Querini può essere un'altra scelta per una passeggiata romantica  o può magari rappresentare una tappa della vostra giornata. L'isolotto al centro del parco è una meta quasi onirica, grazie al verde, ai cigni, al passaggio in legno per raggiungerlo: qui è impossibile non sentirsi innamorati, felici e in pace. Un bacio qui tu e la tua amata ve lo ricorderete per sempre.
Se decidi di spostarti un po' dal centro città e di esplorare, magari, con la tua dolce metà, anche i dintorni, allora una meta che non può mancare è Villa Valmarana “ai nani”. E' situata alle porte della città, sulle falde del colle di San Bastian. La villa è celebre perché custodisce un grande ciclo di affreschi di di Giambattista Tiepolo e di suo figlio Giandomenico. La villa deve il nome “ai nani” alle sculture di diciassette nani che sono ospitati in giardino e ai quali è legata una celebre leggenda. Questa narra che la figlia del signore della villa fosse affetta da nanismo e che, volendo nascondere alla fanciulla la sua malattia, tutti i servitori fossero scelti solo tra persone che avessero lo stesso problema. Quando la fanciulla incontrò un principe, entrato nella villa, prese coscienza della propria malattia e, respinta dal principe stesso, si tolse la vita. I servitori si pietrificarono per il dolore e ancora oggi vegliano il sonno della fanc iulla. Proprio per questa leggenda la villa può essere una meta interessanti a completamento di una giornata trascorsa insieme a visitare i luoghi più romantici della città di Vicenza.


Altri articoli