Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Assicurazione sul mutuo casa, ecco come funziona e che cosa copre

Quali opzioni ci sono

Focus On: Assicurazione sul mutuo casa, ecco come

Quando si pensa ai costi di un mutuo è bene non dimenticare le spese accessorie: per esempio quelle di istruttoria, ma anche le somme dovute al notaio, le varie imposte, gli importi da erogare per le perizie e, infine, la polizza assicurativa. L'assicurazione dell'immobile non è un'opzione facoltativa a cui si può decidere di rinunciare, ma un obbligo a cui non ci si può sottrarre. Essa, infatti, viene richiesta dall'istituto di credito che eroga il mutuo a garanzia del debito che il cliente contrae. La scelta di una Polizza sul mutuo adeguata alle proprie esigenze è un compito abbastanza impegnativo, anche perché l'importo non è proprio trascurabile, specialmente se lo si somma con la rata del finanziamento. Per altro, quando ci si affida ai comparatori online per valutare le diverse offerte, si fa riferimento ai costi di perizie e a quelli di istruttoria, ma non è così frequente che venga menzionata la spesa per la polizza. 

La polizza assicurativa sul mutuo

Se è vero che la polizza assicurativa sul mutuo prima casa è un obbligo da cui non si può prescindere, è pur vero che si ha comunque la possibilità di individuare l'assicurazione che si intende sottoscrivere. A tale scopo è utile distinguere tra le assicurazioni necessarie e quelle che sono solo facoltative.

Cosa prevede la legge

La legge impone, dal punto di vista dell'assicurazione per un mutuo sulla prima casa, che la sola polizza che è obbligatorio sottoscrivere è quella incendio e scoppio. In mancanza di questa assicurazione nessun finanziamento può essere erogato da un istituto di credito. D'altro canto, le banche devono presentare ai propri clienti due proposte di assicurazione, ma non è detto che chi sottoscrive il mutuo sia per forza tenuto ad accettarne una. Se nessuna delle due lo soddisfa, infatti, può cercarne una in autonomia, rivolgendosi a una compagnia differente.

Le polizze facoltative

Dunque, la polizza incendio e scoppio è la sola che non ci si può rifiutare di sottoscrivere, ma non è raro che gli istituti di credito propongano ai propri clienti tipologie di assicurazioni differenti: queste, però, sono polizze non obbligatorie ma facoltative, e a metterlo in evidenza è anche la Banca d'Italia. Conviene pensare di stipulare anche queste assicurazioni? A volte non ci sono molte possibilità di scelta, dal momento che vari istituti di credito vincolano l'erogazione del mutuo alla sottoscrizione di una polizza vita per la copertura dei rischi connessi a eventi riguardanti la vita del soggetto che ha ottenuto il finanziamento per colpa dei quali egli potrebbe non essere più nelle condizioni di restituire il denaro ricevuto. 

La polizza vita

Vale la pena di sapere che anche per le polizze vita le banche devono mettere a disposizione dei clienti due (o più) proposte alternative. I clienti, a loro volta, possono decidere di ricorrere a una società differente che fornisca le medesime garanzie. La polizza per la perdita del lavoro e quella per l'invalidità totale permanente sono due esempi di assicurazioni facoltative che possono essere proposte, ma meritano di essere menzionate anche la polizza malattia per invalidità temporanea e la polizza temporanea caso morte.

Il Fondo di Garanzia

Infine, chi si accinge a richiedere o a sottoscrivere un mutuo deve sapere che il Fondo Garanzia mette a disposizione garanzie fino al 50 per cento della quota capitale nel caso di mutui per la prima casa il cui valore sia inferiore ai 250mila euro. Si tratta di una tutela del tutto gratuita che in molte circostanze può fare la differenza quando ci si trova nel momento in cui occorre richiedere il mutuo.


Altri articoli