Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Boccole industriali nelle macchine agricole

Le diverse tipologie

Focus On: Boccole industriali nelle macchine agric
Its Italia è una nuova realtà aziendale che, grazie ad un’esperienza pregressa nel settore e alla competenza del proprio staff, è riuscita ad imporsi nel proprio mercato di riferimento conquistando e fidelizzando sempre più clienti che hanno avuto modo di apprezzare la qualità dei servizi offerti. Its Italia è il partner ideale per le aziende fornendo diverse tipologie di articoli tecnici come cuscinetti a sfere, cuscinetti a rullini, rotelle e perni folli, cuscinetti a rulli conici, boccole industriali Veneto ecc. La “mission” aziendale è mettere al servizio del cliente il “knowhow” acquisito dal personale nel corso del tempo per garantire l’esperienza, la serietà e le qualità necessarie per affrontare ogni esigenza e richiesta di mercato.

Quali boccole utilizzare per le macchine agricole?

Le macchine agricole sono dei particolari macchinari che permettono di svolgere diversi lavori agricoli. La loro movimentazione è molto variegata in quanto possono essere fisse come gli essiccatoi, semoventi come la mietitrebbiatrice oppure portate da trattori. In pratica possono essere trainate oppure collegate direttamente alle prese di potenza. In base al loro utilizzo le macchine agricole possono essere dotate di varie tipologie di boccole: autolubrificanti, rilubrificabili, in ferro sinterizzato o in bronzo sinterizzato.

Le boccole autolubrificanti Djamond

Le boccole autolubrificanti Djamond nelle macchine agricole possono essere utilizzate nei voltafieno, nei rastrelli, nelle falciatrici rotative ecc. Questi articoli sono ricoperti da uno strato di Ptfe che assicura una lunga serie di vantaggi come una velocità di strisciamento elevata, pochissima manutenzione, facilità di montaggio, una buona capacità di attrito con bassa usura ed elevata capacità di carico, buona resistenza chimica, gioco di funzionamento contenuto e tanti altri ancora. Le boccole autolubrificanti sono composte da un’armatura in acciaio a basso tenore di carbonio che assicura una notevole resistenza meccanica e rivestite esternamente con 2µm di rame o altro trattamento di protezione. Sulla parete interna è presente uno strato di bronzo poroso sinterizzato che assicura una buona adesione dello strato di Ptfe all’acciaio.

Le boccole rilubrificabili multistrato con POM

Le boccole rilubrificabili multistrato in POM sono consideratepre-lubrificati poiché hanno bisogno solo di una piccola quantità di lubrificante per lavorare in maniera duratura fornendo ottime prestazioni. Questi articoli possiedono un basso tasso di usura, importanti proprietà antifrizione, una notevole possibilità di PV e sono adatti per carichi con urti. Le boccole rilubrificabilisono composte da un’armatura in acciaio a basso tenore di carbonio che attribuisceresistenza meccanica e rivestite esternamente con 2µm di rame o altro trattamento di protezione. Lo strato di bronzo poroso sinterizzato viene impregnato e rivestito di POM oppure di PEEK e sulla superficie si ricavano degli alveoli per contenere il grasso e raccogliere eventuali impurità che si dovessero interporre tra l’albero e la boccola.

Le boccole in ferro sinterizzato o in bronzo sinterizzato

Le boccole in ferro sinterizzatosono dotate di una struttura porosa controllata ed impregnate di olio che viene rilasciato gradualmente durante il regolare funzionamento, creando un film protettivo autolubrificante. L’olio lubrificante si può sostituire completamente oppure in parte con grafite che attribuisce al prodotto un aspetto leggermente più asciutto e con una tonalità più scura. Questi prodotti sono esenti da manutenzione e lubrificazione esterna, hanno un costo di produzione contenuto, offrono buone proprietà di attrito con velocità di strisciamento elevata e sono adatte dove ci sono molti giri e pochi carichi.

Le boccole autolubrificanti in bronzo sinterizzato vengono fornite normalmente impregnate d’olio, ma su richiesta è possibile aggiungere una percentuale di grafite, un materiale che garantisce una maggiore scorrevolezza anche a basso numeri di giri. Questi prodotti riducono la capacità di carico e possono essere utilizzati in diverse applicazioni, ma non negli ambienti polverosi.


Altri articoli