Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Caffè verde, un vero toccasana per il nostro organismo

Tanti benefici

Focus On: Caffè verde, un vero toccasana per il no

Color smeraldo, proprietà benefiche e quelle ipotesi di essere un prodotto naturale capace di far anche dimagrire: da qui nascono le numerose curiosità che ruotano attorno al caffè verde, divenuto mai oggetto di interessanti discussioni. Ne hai sentito parlare anche tu? Sei curioso di sapere che cosa si nasconda dietro alla leggenda che ha reso famoso questo caffè in tutto il mondo? E allora iniziamo subito da una domanda: che cos’è il caffè verde? Si tratta di miscela di varietà di caffè classiche, ma è definito crudo perché non ha subito il processo di torrefazione: in questo modo vengono mantenute le proprietà originarie del chicco. Come capirai è quindi un prodotto molto naturale, ben lontano da composizioni strane e inusuali. Ciò che lo differenzia dal chicco classico non è solo il suo colore, ma anche la quantità di caffeina contenuta al suo interno: quest’ultima infatti è presente in minore quantità e viene assorbita più lentamente poiché è legata all’acido clorogenico, che è un antiossidante. In questo modo la caffeina rimarrà in circolo per tempi più lunghi.

I benefici del caffè verde

Il caffè verde contiene polifenoli, vitamine e sali minerali che risultano essere molto più abbondanti del prodotto classico proprio perché viene evitato il processo di torrefazione. Inoltre presenta un valore del pH più alto rispetto al suo omonimo e quindi risulta essere anche meno acido. Partendo da queste numerose qualità diventa facile stilare le proprietà che caratterizzano questo prodotto, che può quindi essere assunto quotidianamente. Per prima cosa agisce sul metabolismo dei grassi e ne riduce l’assorbimento; ha funzione antiossidante e anche antinfiammatoria grazie alla forte presenza di vitamine. La sua assunzione quotidiana non prevede particolari controindicazioni, purché ovviamente ci si attenga al limite di dosaggio previsto: in alcuni casi infatti, vista la presenza di caffeina, può causa insonnia, stimolare nervosismo e dare un senso di irrequietezza, che saranno accompagnati anche da possibili nausee e vomito. Potrai prepararlo in due modi: acquistando per esempio i chicchi di caffè non tostati, andando a pestarli nel mortaio fino a ridurli in polvere; potrai poi inserire questa polvere all’interno di un recipiente con acqua e portare il tutto fino a ebollizione. Prima di consumarlo dovrai lasciare in infusione e filtrare il tutto. Chiaramente però sarà molto più pratico acquistarlo già in versione solubile, regolarmente venduto all’interno di molti supermercati: in pochi minuti potrai rigenerare il tuo corpo in modo efficace senza neanche accorgertene.


Altri articoli