Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Cosa fare a Formentera

Le mete più gettonate e le callette

Focus On: Come funzionano i pacchetti vacanze all

La località di Formentera è famosa in tutto il mondo, ma potrebbe essere sorprendente scoprire che i suoi residenti sono meno di 6mila: un numero che, però, è destinato ad aumentare in modo significativo nel corso della stagione estiva, a causa del consistente afflusso di turisti che trasforma questa tranquilla isola in un concentrato di divertimento e passioni. Più tranquilla della vicina Ibiza, Formentera si fa apprezzare per le sue cale dorate e per le sue spiagge che si estendono in lunghezza, bagnate da un mare pulito e trasparente e incorniciate da campi di cereali che contribuiscono a dare vita a paesaggi da cartolina. L'Unesco ha addirittura dichiarato quest'isola, così come Minorca, riserva naturale e patrimonio dell'umanità: vale la pena di tenerlo a mente, anche per evitare di rovinare la sua natura.

Che cosa vedere a Formentera

Nel corso delle vacanze a Formentera, comunque, non ci sono solo paesaggi da ammirare, ma anche notti da vivere, secondo uno stile di vita ispirato agli anni Settanta che si articola tra piccoli club e party organizzati in spiaggia. Chi è infastidito dalla folla delle discoteche, in ogni caso, non ha niente di cui preoccuparsi, perché qui ci si può divertire in totale tranquillità, nonostante la presenza di alcuni italiani un po' troppo bizzarri e rumorosi: gli abitanti del posto sono soliti chiamarli "scooter", per indicare la loro abitudine di usare moto e motorini in maniera molesta. Ciò avviene, però, solo in alta stagione: nel resto dell'anno ci si può rilassare come e quando si vuole.

In spiaggia, per esempio: tra i lidi più conosciuti dai turisti ci sono quelli di Llevant e di Illetes, che abbinano la bellezza di un mare simile a quello dei Caraibi all'efficienza dei servizi messi a disposizione dei turisti. Se, invece, si è alla ricerca di location un po' più isolate e pacifiche, la scelta è tra Migjorn e Cala Sahona, che garantiscono tutta la privacy e la tranquillità di cui si ha bisogno. A Cala Sahona, in particolare, non si può che rimanere affascinati dal colore rosso degli scogli, per un effetto visivo a dir poco speciale. Migjorn, invece, si trova nella punta più meridionale di Formentera, e proprio per questo motivo è poco frequentata, a dispetto delle sue dimensioni generose. Gli amanti di flora e fauna, infine, potrebbero segnare sulla propria agenda il nome dell'isolotto di Espalmador.

I villaggi

A colpire a Formentera sono anche i vari villaggi disseminati su tutta l'isola, a cominciare da San Francesc Xavier de Formentera, che rappresenta il nucleo urbano più importante. Il centro della vita quotidiana è la chiesa della piazzetta, che risale al Settecento e che è la più antica di tutta l'isola: un tempo veniva impiegata anche a mo' di fortezza, in funzione protettiva, per difendersi dagli assalti dei pirati. A San Ferran de ses Roques, invece, si può trovare una ricca varietà di ristoranti e di bar, ma soprattutto il Fonda Pepe, luogo storico che negli anni Settanta era un celebre ritrovo dei figli dei fiori. A proposito di hippie, ad El Pilar de la Mola c'è un mercato dedicato a questo stile di vita, allestito tutti i mercoledì e tutte le domeniche. Da visitare anche il porto di La Savina e la cala naturale di Es Pujols, circondata da due piccoli isolotti. 


Altri articoli