Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Cosa mangiare a Pasqua e a Pasquetta

Per una festa golosa

Con l'arrivo della Pasqua e del classico picnic di Pasquetta arriva il momento di pensare a cosa cucinare: piatti leggeri ma al tempo stesso golosi, in linea con le abitudini di un giorno di festa. Tante le idee che possono essere messe in pratica, ma l'importante è utilizzare prodotti freschi e di stagione: quelli proposti dal periodo primaverile. Questo non vuol dire che si debba rinunciare alla carne, però: tipico del periodo pasquale è il cosciotto di agnello alle erbe, ma della tradizione fa parte anche il capretto al sugo. Nel caso in cui si sia in cerca di un'alternativa, si può puntare su un arrosto di maiale. E perché non pensare a delle polpette da cucinare alla griglia? Una variante rost and eat che si presta a molteplici declinazioni. La stessa carne che dovesse eventualmente avanzare nei giorni successivi potrà essere la base di un delizioso polpettone.

Le verdure di stagione

Le tante verdure di stagione del periodo pasquale possono essere sfruttate per tutte le portate, dagli antipasti ai secondi, dai primi ai contorni, così da assecondare le esigenze e i gusti di chi segue un regime alimentare vegetariano o vegano. Nelle settimane in cui la natura si risveglia, si è liberi di spaziare tra il radicchio e gli spinaci, tra i piselli e le fave, senza dimenticare gli asparagi e le carote. Insomma, un tripudio di colori e un'esplosione di profumi, con gli ultimi finocchi e i primi pomodori, che saranno la base di pietanze invitanti e deliziose torte pasquali.

Le lasagne

Per quel che riguarda i primi, per esempio, se le lasagne con il ragù sono un classico che non passa mai di moda, è pur vero che si può aguzzare l'ingegno per trovare alternative fantasiose senza carne ma solo con le verdure: ecco, per esempio, le lasagne con la besciamella e il pesto. Il pesto alla genovese, cioè quello con il basilico e i pinoli, è il più conosciuto, ma negli ultimi tempi stanno riscuotendo sempre più successo anche i pesti alternativi, come quello al pistacchio, quello alla rucola, quello con ricotta e noci, quello ai broccoli o quello con i fagiolini e le patate. Decisamente invitanti sono anche le lasagne ai carciofi o agli asparagi: questi ultimi, per altro, sono ideali per un risotto veloce in grado di far venire l'acquolina in bocca a tutti gli invitati a pranzo.

I dolci

Ogni festa che si rispetti non può prescindere da una buona dose di dolci, al di là delle tipiche uova di cioccolato. Volendo cimentarsi in casa con ricette che permettano di usare ingredienti genuini e di spendere poco, ci si può dedicare alla preparazione di simpatici biscotti al cioccolato, magari proprio a forma di uovo, oppure a biscotti morbidi con sopra un uovo sodo: è la cosiddett cuddura cull'ovu, diffusa nel Sud Italia.

La colomba

La protagonista della tavola a Pasqua e Pasquetta non può che essere la colomba, con la sua superficie glassata e ricca di mandorle che rappresenta un richiamo a cui è difficile resistere. Nel caso in cui si abbia in mente di prepararla da soli, è indispensabile mettersi al lavoro in anticipo, dal momento che la procedura richiede diversi giorni, soprattutto per il tempo necessario per la lievitazione (che deve durare circa 3 giorni). Un po' meno impegnativa, anche se derivante da una preparazione comunque laboriosa, è la pastiera napoletana, con il grano cotto e l'essenza di arancia che sprigiona un profumo speciale. 

Infine, se il cioccolato delle uova avanza, non c'è nessun problema: lo si può conservare per diverse settimane o, in alternativa, utilizzare per preparare un gelato fai da te.


Altri articoli