Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Guida alla scelta delle scale per la casa

Le scale da utilizzare in casa

Focus On: Guida alla scelta delle scale per la cas

A seconda delle esigenze che sono chiamate a soddisfare, le scale da utilizzare in casa possono essere di diversi tipi. Per i lavori domestici, per esempio, ci si può servire delle friulane, vale a dire modelli a doppia salita, in genere in alluminio o in legno, con gradini a pioli. In alternativa, si può optare per le scale a libro, con un numero di gradini a pioli compreso tra tre e dieci: anche in questo caso i materiali utilizzati sono l'alluminio e il legno, ma si può fare riferimento anche all'acciaio. Queste scale non superano, in media, i due metri di altezza e sono di tipo apribile; nel caso in cui si abbia la necessità di lavorare su dislivelli, possono diventare scale zoppe

Gli altri modelli di scale

Nel novero di scale adeguate alle necessità imposte dai lavori di casa ci sono, poi, le scale da appoggiare, che devono garantire il massimo della robustezza: proprio per questo motivo si tratta di scale in acciaio - o, più raramente, in alluminio o in legno - da impiegare anche in ambienti esterni. Progettate e realizzate per durare a lungo nel tempo, hanno un'altezza minima di tre metri che in diversi casi può arrivare fino a sette, mentre i modelli professionali toccano i tredici metri di altezza. Per l'accesso a soppalchi, terrazzi o soffitte si ricorre, invece, alle scale retrattili a scomparsa, che hanno il pregio di ottimizzare in modo intelligente lo spazio. Che si opti per un modello in tronchi ripiegabili o per una soluzione a pa ntografo, viene comunque assicurata una comodità eccellente, anche perché nella maggior parte dei casi è previsto un corrimano che serve a rendere la salita più semplice. Nel momento in cui non viene utilizzata, la scala sparisce all'interno della botola che consente l'accesso al piano superiore.

Come comportarsi quando si sale su una scala

La sicurezza è un aspetto di fondamentale importanza nell'uso delle scale, ma essa non può dipendere unicamente dalle caratteristiche del manufatto: anche i comportamenti individuali sono importanti in tal senso. Salendo o scendendo da una scala, dunque, si deve avere sempre l'accortezza di indossare delle calzature piatte ed è indispensabile evitare di sporgersi di lato. Prima di usare la scala, poi, occorre verificare di avere aperto la scala totalmente; essa, inoltre, non andrebbe mai collocata nei pressi di una porta che, aprendosi, potrebbe farla cadere.

Pro e contro dei vari materiali

La scelta dei materiali è uno dei fattori su cui focalizzarsi prima dell'acquisto di una scala: ognuno di essi presenta vantaggi e svantaggi di cui è bene tener conto. Le scale in alluminio, per esempio, si caratterizzano per un peso modesto, grazie a cui possono essere spostate e trasportate con facilità; resistenti agli urti, sono semplici da manovrare e proprio per questo motivo si rivelano adatte ai lavori di casa. Decisamente più pesanti sono, invece, le scale in legno, che per di più richiedono una manutenzione costante. Le scale in acciaio, infine, sono pressoché eterne e indistruttibili.

Quale scala scegliere

Come si vede, ogni scala ha caratteristiche specifiche: ecco perché bisogna valutare le proprie esigenze per capire qual è quella da preferire. Le scale da appoggiare, per esempio, sono ideali per i lavori all'aria aperta, mentre i modelli retrattili o a scomparsa servono per salire in sottotetti e mansarde. Da non sottovalutare la praticità delle scale a sgabello, che permettono di raggiungere gli scaffali più in alto, e delle scale apribili, a cui si può ricorrere quando si tratta di lavare i vetri delle finestre.


Altri articoli