Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: La scelta del broker: alcune indicazioni per capire a chi affidarsi per fare trading online

Come scegliere tra le molteplici piattaforme esistenti

Focus On: La scelta del broker: alcune indicazioni

Sul web sono moltissime le piattaforme che permettono di fare trading online. Districarsi tra i moltissimi broker presenti non è facile, e dunque vogliamo fare qualche considerazione per capire quale può essere quello più adatto a noi. Le attività legate al forex infatti sono molteplici, per cui bisogna avere bene in mente il proprio obiettivo e scegliere chi ci offre le maggiori garanzie in tal senso. In questo articolo proveremo a farlo, delineando alcuni parametri fondamentali che un buon broker deve rispettare. In questo articolo prenderemo dunque in esame alcune caratteristiche basilari, per un approfondimento è consigliato di informarsi su un portale specializzato, ad esempio sul sito www.migliorbrokerforex.net potrete scoprire tutte le sfaccettature di questo argomento.

Garanzie di sicurezza e condizioni offerte

Come detto, su Internet è ormai possibile trovare una miriade di piattaforme che offrono la possibilità di iniziare a fare trading online. Attenzione però, perché anche in questo ambito le truffe o gli escamotage possono essere dietro l'angolo. Perciò per prima cosa bisogna assicurarsi che la piattaforma che offre il servizio di trading abbia effettivamente tutte le carte in regola per farlo. Questo vuol dire che deve avere necessariamente le certificazioni che ne garantiscono affidabilità e sicurezza. In Italia l'Ente preposto a questo tipo di controllo è la CONSOB, per cui accertatevi che il broker in questione abbia la certificazione rilasciata da tale ente, che ne sancisce gli standard di sicurezza e qualità. Altra garanzia importante è quella fornita dal CySec (Cyprus securities and exchange commission), visto che molti broker possono avere sede legale a Cipro.

Una volta che che si hanno le certezze giuste sull'affidabilità del broker, bisogna passare a considerare quali sono i propri obiettivi. Ci sono infatti piattaforme che offrono condizioni migliori per principianti (come la modalità demo o il Copy trading), oppure quelle più adatte a persone esperte o ancora per chi ha un livello di conoscenza intermedio della materia. Inoltre ci sono i diversi servizi da valutare: la gestione delle commissioni, lo spread, i margini di rischio ecc. Sono tutte componenti tecniche che differiscono da broker a broker, per cui anche qui è importante capire le proprie esigenze e agire di conseguenza per giungere alla scelta migliore.

Asset principali e servizi di assistenza cliente

Per la scelta del broker è poi fondamentale ovviamente sapere su quali prodotti si vuole investire. Oltre alle più classiche valute e azioni, sono tanti altri gli investimenti che si possono fare nel trading. Ci sono gli indici, ma anche le opzioni binarie oppure altre commodities quali ad esempio oro, argento, rame ecc. Fino ad arrivare alle criptovalute, vero trend del momento. Bitcoin, sempre più in voga in questo periodo, ma non solo. Anche Ethereum, Litecoin, Dash, Ripple e altre sono disponibili su alcuni broker. Ma una buona piattaforma di trading online non può esaurirsi qui. Deve avere infatti anche un buon servizio di assistenza clienti, in grado di offrire indicazioni, delucidazioni e ogni tipo di consiglio agli iscritti in qualsiasi momento. E, soprattutto, in lingua italiana. Aspetto, quest'ultimo, non da sottovalutare, se non si vuole incorrere in pericolose problematiche di incomprensione. Infine, ma non certo in ordine di importanza, va valutato il servizio relativo a depositi e prelievi. Ricordiamo infatti che il broker funge da intermediario. Per questo dovrebbe essere sempre molto efficiente nei servizi basilari come quelli relativi alle principali operazioni da svolgere sul conto, altrimenti è meglio rivolgersi a qualcun altro.

Disegnato da Freepik


Altri articoli