Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Onde da spiaggia sui capelli: ecco come fare

Idee per migliorare il look

Focus On: Onde da spiaggia sui capelli: ecco come

Delle mollette per dividere i capelli, uno spray per il volume, la migliore piastra per capelli che abbiate in casa e un po' di protezione termica: questo è tutto ciò che vi serve per ottenere delle impeccabili onde da spiaggia sui capelli e sfoggiare un look da sogno anche in pieno inverno.

Come iniziare

Il primo passo consiste nel dividere i capelli, avendo cura di separarne i due terzi mettendoli a distanza dall'altro terzo, su cui si andrà a lavorare. Per tenere ferme le ciocche distinte, ci si può aiutare con una normale molletta per capelli: i due terzi devono essere attaccati in cima al capo, con l'ultimo terzo che - invece - può essere lasciato a penzolare. A questo punto si può cominciare ad arricciare i capelli, che dovranno essere protetti termicamente con una cera adeguata. Si inizia prendendo una ciocca di non più di 4 centimetri che deve essere avvolta intorno alla piastra. In questo modo, la capigliatura assume un aspetto affascinante e trasandato, chic e sciatto al tempo stesso: nel momento in cui verrà srotolata, le estremità potranno essere lasciate dritte o aperte.

Come utilizzare la piastra

Mentre i capelli vengono attorcigliati intorno alla piastra, quindi, è essenziale che essi vengano avvolti con attenzione. Dopodiché la piastra può essere sfilata via: una volta che la sezione di capelli su cui si sta lavorando è stata lasciata avvolta sulla piastra per non più di qualche secondo, i capelli possono essere sfilati e le loro punte possono essere subito tirate. Così, i ricci vengono allentati e non si avrà a che fare con un riccio troppo aderente e perfetto. D'altro canto, la caratteristica peculiare delle beach waves consiste proprio nell'imperfezione: il look che si vuole ottenere è simile a quello di chi, dopo aver nuotato in mare per tutto il giorno, lascia i capelli ad asciugare al sole.

Alla ricerca delle onde da spiaggia perfette

Il procedimento che è appena stato messo in pratica con la prima ciocca deve essere ripetuto per tutte le altre. Nulla vieta, in ogni caso, di arricciare i capelli in altre direzioni, così da ottenere un look ancora più sbarazzino e finto spettinato. Una ciocca può essere lavorata lontano dal volto e l'altra verso il volto, in senso orizzontale, ma le opzioni da prendere in considerazione sono molteplici, a seconda dell'obiettivo che si intende raggiungere. Lo scopo è quello di dare vita a un'acconciatura quasi caotica, simile a quella che si ha dopo aver fatto il bagno e aver lasciato che i capelli si asciughino da soli al sole. Per fare in modo che le onde della chioma abbiano un aspetto ancora più naturale, inoltre, si può decidere di modificare la dimensione delle diverse sezioni dei capelli.

No-Perfect

Lo stile No-Perfect è il traguardo a cui mirare. Il consiglio è quello di tenere per ultime le sezioni anteriori dei capelli, in quanto è solo alla fine che devono essere curate le onde che andranno a circondare il volto. La forma del viso deve essere messo in risalto dai ricci: l'ideale è quello della Venere di Botticelli, ma anche se si ottiene un risultato lievemente meno artistico ci si può comunque considerare soddisfatte. Alla fine, quando tutte le onde sono state concluse, uno spray per il volume consente di concludere l'opera: è importante, infatti, che le beach waves siano consistenti e arruffate. Lo spray deve essere spruzzato non solo in corrispondenza delle ciocche, ma anche alla radice; quindi, con l'aiuto delle dita, si possono rompere i ricci come meglio si crede. Assolutamente vietato, invece, l'utilizzo della spazzola.  


Altri articoli