Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Perché mettere una scrivania di design in cameretta

La scelta della scrivania nella camera di bambini

Focus On: Perché mettere una scrivania di design i

Anche nella cameretta dei bambini c'è bisogno di complementi di arredo di design in linea con lo stile del resto della casa: la stanza dei piccoli deve rispondere sempre a esigenze di funzionalità e praticità, ma questo non vuol dire che si debba rinunciare alla ricerca di un'estetica curata in ogni dettaglio. Una particolare attenzione deve essere riservata, per esempio, alla scelta della scrivania: sul mercato si possono trovare numerose proposte in questo senso, pensate per assecondare qualsiasi tipo di esigenza. Ecco, per esempio, le scrivanie dotate di piano regolabile, utili soprattutto per i bambini che vanno già a scuola e che, oltre a scrivere, si divertono anche a disegnare; una soluzione simile ma più completa è rappresentata, invece, dalle scrivanie regolabili con cassetti, che permettono di mantenere l'ordine in camera. Molto curiose sono le scrivani e 3 in 1, che non fungono solo da ripiani per scrivere ma anche da cassepanche e divanetti.

Tutti i consigli da tenere a mente

Le scrivanie design che possono essere collocate in una cameretta sono pratiche e al tempo stesso eleganti: occorre sceglierle anche tenendo conto della crescita dei bambini e dei loro bisogni. Non bisogna mai dimenticare che i piccoli hanno delle esigenze specifiche, che sono inevitabilmente diverse rispetto a quelle dei grandi, in relazione alle misure ma non solo. 

Nulla vieta, per altro, di arricchire la scrivania con degli accessori ad hoc, ideali per far sfogare la creatività dei bimbi e consentire loro di dedicarsi alle attività più diverse. Anche la loro salute deve essere salvaguardata, in modo particolare per ciò che concerne la schiena: bisogna optare per quei complementi di arredo che li mettano nelle condizioni di mantenere la postura giusta. Proprio per questo motivo, nel momento in cui si sceglie la scrivania per la cameretta può essere utile acquistare, in abbinamento, anche una sedia che si adatti alla sua conformazione.

Inclinazione, altezza e ampiezza

Inclinazione, altezza e ampiezza della scrivania sono i tre aspetti più importanti che vale la pena di tenere in considerazione nella scelta. A proposito dell'inclinazione, per esempio, gli esperti suggeriscono di evitare le scrivanie che sono caratterizzate da un piano eccessivamente piatto; è meglio privilegiare, invece, quelle che sono dotate di un piano regolabile e che offrono il giusto compromesso tra comodità e praticità. Nel caso delle scrivanie completamente piane, infatti, i bambini tendono a curvare sia le spalle che il collo in maniera poco naturale, soprattutto se sono molto basse.

Per quel che riguarda l'altezza, invece, è opportuno che il piano di lavoro non sia eccessivamente basso - come si è appena detto - ma nemmeno troppo alto: insomma, in una cameretta le scrivanie da adulto servono a ben poco, e finiscono per risultare scomode per chi ne deve fruire. Anche se si opta per delle scrivanie di design, è importante che i bambini abbiano modo di appoggiare i gomiti nel miglior modo possibile, senza tendere la schiena e senza inarcare le spalle. I dolori lombari sono una costante dell'età adulta: almeno per l'infanzia è meglio evitarli quando se ne ha la possibilità. Per tutti questi motivi, con il passare degli anni le scrivanie dovrebbero essere cambiate e sostituite di volta in volta da arredi più adatti, che si adeguino alla crescita dei piccoli.

Infine, l'ultimo parametro che è bene valutare riguarda l'ampiezza del piano della scrivania: da questo punto di vista non si corre mai il rischio di eccedere, e più il piano è spazioso e maggiore è la comodità. L'importante è che i bambini non siano costretti a compiere movimenti innaturali, magari andando a forzare la posizione del polso della mano con la quale sono abituati a scrivere.


Altri articoli