Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Focus On: Vacanze studio all'estero: come imparare l'inglese

Un'importante occasione di miglioramento

Focus On: Vacanze studio all'estero: come imparare

Chi ha voglia di imparare l'inglese o di migliorare la propria conoscenza della lingua in modo originale e divertente non può che fare riferimento alle vacanze studio all'estero per vedere soddisfatte le proprie esigenze: organizzate tenendo conto delle specifiche richieste e delle caratteristiche di chi vi partecipa, si presentano come una straordinaria occasione di imparare la lingua più parlata al mondo, indispensabile non solo in ambito lavorativo ma anche per le semplici relazioni personali. Sono sempre di più le aziende che svolgono colloqui in inglese per testare le abilità dei candidati che desiderano ottenere un posto di lavoro, così come sono sempre più frequenti i corsi universitari italiani in cui si studia in inglese: ecco perché non si può fare a meno di lavorare sulla propria formazione e sulle proprie abilità.

Le vacanze studio all'estero, in ogni caso, non sono finalizzate unicamente all'apprendimento o al consolidamento della lingua, dal momento che meritano di essere vissute come esperienze a 360 gradi: servono anche per conoscere la cultura di un luogo differente rispetto a quello in cui si vive, e soprattutto per entrare in contatto con persone che provengono da un background totalmente diverso da quello a cui si è abituati, sia che si tratti di interagire con la popolazione locale, sia che si tratti di interagire con altre persone che stanno usufruendo di una vacanza studio.

Perché le vacanze studio all'estero sono importanti

Le vacanze studio all'estero sono davvero preziose per chi vuole imparare l'inglese alla perfezione anche perché abituano a usare questa lingua non solo durante le lezioni, ma anche nella vita di tutti i giorni. Insomma, si comincia a pensare in inglese 24 ore su 24, e solo questo è il modo possibile per padroneggiare la lingua in tutte le sue sfumature e in tutte le sue varianti.

Per quel che riguarda la sistemazione, in genere chi prende parte a una vacanza studio viene ospitato da una famiglia del posto, ma una valida alternativa è quella che prevede di fare riferimento a un college: questo permette di conoscere, di parlare, di interagire, di dialogare e di scoprire altri ragazzi e altre ragazze, magari provenienti dall'altro capo del mondo, con cui condividere un'esperienza destinata a rimanere impressa per sempre nel cuore e nella memoria di chi la vive.

In sintesi, ogni vacanza studio costituisce un momento di crescita più che significativo per l'evoluzione di una persona: che si svolga negli Stati Uniti o in Inghilterra, a Malta o in Australia, a Cipro o in Francia, in Scozia o in Irlanda, è sempre un'occasione di miglioramento. Per altro, vivendo in un college i ragazzi non solo si abituano a stare in gruppo, ma al tempo stesso imparano a vivere da soli e in completa autonomia, senza più dipendere dai genitori, gestendo sé stessi e la propria vita in modo indipendente. Un soggiorno di questo tipo, dunque, si rivela formativo da ogni punto di vista, facendo sì che si sia sempre motivati a rispettare e a mettere in pratica le regole della convivenza e dello stare insieme senza danneggiare gli altri.


Altri articoli