Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

A PALAZZO FOGAZZARO LA PRIMA RETROSPETTIVA DI ORTELLI

Schio rende omaggio al pittore scledense con la prima retrospettiva a quasi cinquant'anni dalla morte L'inaugurazione sabato 20 alle 17.30. Più di un centinaio le opere esposte da 30 collezioni private

A PALAZZO FOGAZZARO LA PRIMA RETROSPETTIVA DI ORTE Sarà inaugurata sabato 20 marzo a Palazzo Fogazzaro la prima retrospettiva dello scledense Alfredo Ortelli. Nello storico palazzo cittadino fino al 2 maggio i visitatori potranno ripercorrere il cammino artistico del pittore scledense scomparso nel 1963, attraverso una raccolta e selezione delle sue opere, dalla formazione alle prima committenze per passare attraverso il periodo parigino e arrivare ai dipinti della maturità. All'inaugurazione, in programma alle 17:30, interverranno il Sindaco Luigi Dalla Via, Luigi Breda e la professoressa Giovanna Grossato. Nell'occasione sarà ricordato anche Toni Ortelli, nipote del pittore Alfredo, autore della celebre canzone "La montanara", con un omaggio nella ricorrenza del decennale della morte grazie ad una esecuzione dei cori Monte Pasubio e GES. In mostra saranno presenti 103 opere provenienti da 30 collezioni private. Tra queste anche 12 dipinti provenienti dalla collezione privata Ortelli che vengono esposti per la prima volta a Schio e che sono stati donati al Comunq da Maria Assunta Cravero, vedova di Toni Ortelli. Nato a Schio nel 1889, Alfredo Ortelli lavorò come cartellonista, illustratore e pittore a Padova, Torino e, intorno agli anni Trenta, a Parigi. Amico e frequentatore di numerose personalità della cultura del tempo, tra i quali Casorati, Spessapan e Carlo Levi, il pittore rientrò a Schio nel 1939 e numerosi furono gli allievi che frequentarono il suo studio di Magrè, tra i quali anche Giorgio Scalco. Alfredo Ortelli è stato un artista notevole, cultore delle arti figurative ed eclettico nel suo lavoro. La mostra, organizzata dal Comune di Schio con il patrocinio della Provincia e della Regione e l'appoggio della Banca Alto Vicentino e do Famila, è stata possibile grazie alla stretta collaborazione con Cafè Cinque e con la famiglia Dal Soglio di Bassano che da anni lavorano alla ricognizione e catalogazione delle centinaia di opere del pittore, sparse in collezioni private di tutto il nord Italia. Tra queste sono stati selezionati i dipinti presenti in mostra. E una seconda mostra, in programma nel 2011, sarà dedicata all'opera grafica di Alfredo Ortelli che per dieci anni fu l'autore delle copertine dell'Illustrazione del Popolo, supplemento domenicale della Gazzetta del Popolo di Torino, ma lavorò anche per la cartellonistica cinematografica e per la pubblicità inserendosi appieno nella vita sociale e culturale del suo tempo. La mostra è visitabile il mercoledì dalle 10 alle 12,30, il venerdì dalle 15,30 alle 19,00, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,00 Per informazioni: [email protected] ; tel. 0445.691461; www.comune.schio.vi.it

Altri articoli