Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

I rischi delle lampade abbronzanti

Verifica della sicurezza delle emissioni Uv per le lampade abbronzanti sulla base delle disposizioni di legge.

I rischi delle lampade abbronzanti

Quando si parla di lampade abbronzanti, non si può non tenere conto dei rischi per la salute che il loro utilizzo comporta. Non è un caso che uno studio epidemiologico eseguito dallo Iarc, cioè l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, abbia evidenziato che usare i lettini solari nei primi 35 anni di vita comporta un aumento del rischio di melanone - cioè di tumore della pelle - fino all'87%. Risulta evidente, dunque, la necessità di sottoporre lampade e lettini a controlli regolari e a visite periodiche, con lo scopo di tutelare l'incolumità di chi li utilizza.

Bisecco Elettromedicali (il cui sito Bisecco.net propone una vasta serie di informazioni sull'argomento) si occupa proprio di questo compito, gestendo la verifica di sicurezza delle emissioni Uv per le lampade abbronzanti sulla base delle disposizioni di legge. A normale la questione è, in modo particolare, il decreto n. 100 del 12 maggio del 2011, divenuto esecutivo nel luglio dello stesso anno con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Esso sancisce, tra l'altro, che i centri estetici che adoperano le apparecchiature abbronzanti debbano mettere a disposizione dei clienti dei manuali di uso e delle schede di manutenzione, ma anche delle indicazioni di sicurezza per gli utenti. Non solo: a ogni cliente deve essere abbinata una scheda personale, all'interno della quale vengano precisati la dose di esposizione di ogni seduta e il numero di sedute, tenendo conto del fototipo. Il decreto, emanato di concerto dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero della Salute, indica tutte le cautele d'uso, le modalità di esercizio e le caratteristiche tecniche degli strumenti elettromeccanici per uso estetico, precisando e mettendo in evidenza l'importanza di una adeguata gestione dei dispositivi a raggi Uv.

Bisecco Elettromedicali, pertanto, è il punto di riferimento per tutte le realtà del settore. Non bisogna dimenticare, per altro, che l'esposizione ai raggi Uv è considerata all'unanimità come la principale causa di cancro alla pelle: insomma, tutti i raggi Uv danneggiano, in maniera più o meno significativa, il nostro organismo, a prescindere dalla classe di appartenenza (cioè dalla lunghezza d'onda che li contraddistingue), sia che si tratti di raggi Uva, sia che si tratti di raggi Uvb, sia che si tratti di raggi Uvc.

Il rischio di melanoma è molto elevato, e ovviamente aumenta in base alla quantità di sedute abbronzanti che si svolgono. Ciò non toglie che una lampada abbronzante sottoposta a controlli regolari e in grado di funzionare in maniera corretta sia sempre e comunque più sicura di una lampada abbronzante sulla quale non vengano eseguite le verifiche richieste e imposte dalla legge: ed è per questo che tutti i solarium, tutti i centri estetici e tutte le strutture in questo ambito devono adeguarsi rivolgendosi a un'azienda come Bisecco.


Altri articoli