Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Itinerari nelle Marche: Fabriano

Passeggiando attraverso la città della carta

Itinerari nelle Marche: Fabriano

Chi è in cerca di itinerari nelle Marche per un viaggio speciale e impossibile da dimenticare non può fare a meno di prendere in considerazione la città di Fabriano, nota in tutto il mondo per la carta ma, in realtà, in grado di offrire molto di più, anche dal punto di vista del turismo. A questo proposito, chi avesse bisogno di informazioni può fare riferimento all'Ufficio del Turismo, situato in Piazza del Comune, dove si trova anche una cartina della città che comprende tutte le informazioni principali riguardanti gli orari di apertura dei musei e i monumenti locali.

Dando un'occhiata al sito Goodmarche.com si possono trovare idee e suggerimenti per delle vacanze nelle Marche divertenti e interessanti, stimolanti sul piano culturale e, perché no?, anche golose, grazie alle tante prelibatezze che si possono trovare in questa regione. A Fabriano, per esempio, le opportunità sono molteplici. La già citata Piazza del Comune non è unicamente un salotto in cui ritrovarsi e in cui entrare in contatto con i residenti, ma anche un piccolo grande osservatorio dal quale è possibile ammirare gli edifici di maggior prestigio: è il caso, per esempio, del maestoso e affascinante Palazzo del Podestà, caratterizzato da una struttura a ponte che ricorda il fiume che un tempo vi scorreva sotto. Merita più di qualche fotografia, inoltre, il Loggiato di San Francesco, interessante per tutti gli appassionati di architettura e non solo.

In fondo alla Piazza, poi, è possibile ammirare la fontana Sturinalto, che ha alle spalle diversi secoli di storia, considerando che è stata eretta nella seconda metà del Duecento: per capire la sua importanza artistica, è sufficiente pensare che è stata progettata e realizzata dall'architetto della fontana Maggiore che si trova a Perugia. Non c'è solo la Piazza del Comune, comunque: Fabriano merita di essere scoperta con una lunga e piacevole passeggiata tra le vie e i vicoli, per esempio andando alla scoperta dell'Ex Ospedale del Buon Gesù, considerato all'unanimità un valido e interessante esempio di architettura risalente al periodo tardo gotico.

e si è interessati alla storia dell'arte, poi, non si può fare a meno di visitare il Portico dei Vasari, di fronte al centro economico di Fabriano - cioè Piazza del Mercato - ma anche la cattedrale di San Venanzio. E poi, ovviamente, c'è l'Industria, con la i maiuscola: non ci si può dimenticare che questa è la città delle cappe da cucina, con Elica e Faber, ma soprattutto degli elettrodomestici, con Indesit e Ariston, grazie alla famiglia Merloni. Infine c'è, come già detto, la carta: sì, perché i fogli su cui da bambini abbiamo imparato a disegnare o a colorare provengono proprio da Fabriano, la cui industria cartiera è rinomata in ogni angolo del pianeta, anche in virtù della lunga e gloriosa storia che la caratterizza da più di sette secoli. Non è un caso che qui sorga il Museo della Carta e della Filigrana: a proposito, se se ne ha la possibilità è bene visitarlo, perché contiene una lunga serie di curiosità e di chicche davvero da non perdere.


Altri articoli