Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Baicoli - "baicoli"

Baicoli

I biscotti più noti, fragili e croccanti, leggeri ed appetitosi. Sono piuttosto laboriosi da preparare ma ne vale la pena. S'incomincia col disporre a fontana, sulla superficie del tavolo 70 gr. di farina per mescolarvi 15 gr. di lievito di birra (sciolto in poco latte tiepido). E s'incomicia con l'impastare sino ad ottenere una specie di palla alla,
quale si traccia una croce (adoperando un coltello) sulla superficie, prima di metterla a lievitare per mezz'ora, tenendola coperta con un tovagliolo pulito. Poi, quando la palla avrè raddopiato il suo volume, la si mette sul tavolo aggiungendovi 300 gr. di farìna, ½ etto di burro, un pizzico di sale, ½ etto di burro fuso, un albume sbattuto.
Il tutto va impastato energicamente, bagnando ogni tanto con poco latte tiepido per ottenere una bella pasta soda che si divide in 4 parti. Ognuna di queste parti va arrotolata sino ad ottenere una specie di cilindro di circa 30 cm. di lunghezza. I 4 cilindri ottenuti si dispongono sulla placca del forno, leggermente unta, e non troppo vicini fra loro. Coprire con un tovagliolo pulito e lasciare lievitare per circa un'ora e mezza. A questo punto introdurre la placca nel forno, già caldo ed aspettare 10 minuti, sino a quando la pasta si colorerà di rosa, senza fare però la crosta. Togliere allora la placca del forno, ricoprire il tutto col solito tovagliolo e lasciar raffreddare per 48 ore. Ed ecco arrivato il momento di tagliare i "cilindri biscottati" a fettine sottili ed in sbieco, come se si trattasse di un salame. I "baicoli" così ottenuti si rimettono sulla placca del forno, già riscaldata, e si fanno biscottare sopra e sotto, a calore moderato. E i
baicoli sono pronti per essere gustati, ma prima bisogna lasciarli raffreddare.


"Baicoli"

These are the most well-known, crispy, light and tasty biscuits. They need a rather long preparation, but it is worth doung. Put 70 gms. of flour on a table, make a hole in its center and pour into it 15 gms. of brewer's yeast (melted in tepid water). Mix into dough so as to obtain a sort of ball and, using a knife, make a cross on its surface. Then leave
it to rest with a clean muslin on. When the ball has doubled, put it again on the table, add 300 gms. of flour, 50 gms. of butter, a pinch of salt, 50 gms. of melted butter, a beaten egg-white. Knead the dough vigorously, moistening now and then with some tepid milk, so as to obtain a rather compact dough, which is then divided into four pieces. Roll each of them out until you get rollers about 30 cm's long. Place the four rollers on a baking-try (previously greased), taking care to leave some distance between each of them. Cover with a muslin and let them rise for about 1 hour and a half. Then put the try in the already
hot oven for about 10 minutes, until the dough becomes a pink colour. Take care not to let a crust form. Then remove the try from the oven and cover again with the muslin. Leave to cool for 48 hours. At this point cut the rollers askew into very thin slices, as you would for a salami. The so obtained biscuits, called "Baicoli", should be put again in the already heated oven to bake both sides (the oven must be medium hot). Leave to cool before eating.


Altri articoli

Ricette Venete