Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Pandoro

Ingredienti:
700 gr. di farina 00
50 gr. di lievito di birra
150. di zucchero
3 uova intere e 5 tuorli
350 gr. di burro
sale
limone
zucchero a velo

Impastate 100 gr. di farina con il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida. Fate riposare l'impasto in un luogo tiepido.
Quando sarà raddoppiato di volume unite 500 gr. di farina, i 5 tuorli e le 3 uova intere, 100 gr. di burro lasciato ammorbidire per alcune ore fuori dal frigorifero, la parte gialla grattugiata della buccia di un limone e un po' di sale.
Lavorate l'impasto con molta energia per renderlo morbido ed omogeneo.
Spianatelo con il mattarello lasciando uno spessore molto grosso; ponete nel centro il resto del burro ammorbidito e copritelo con la pasta ripiegata, con la stesa tecnica della pasta sfoglia.
Tiratelo nuovamente con il mattarello e ripiegate ancora gli angoli verso il centro.
Imburrate ed infarinate due o tre stampi, ricordando che nei forni casalinghi il dolce cresce meglio se si usano stampi più piccoli.
Sono naturalmente da preferirsi gli stampi a forma di stella tipici del pandoro, ma anche quelli normali da budino possono andare.
Riempiteli per metà di pasta e lasciate lievitare in luogo tiepido coprendo con uno strofinaccio pulito.
Quando la pasta sarà ben montata fate cuocere in forno caldo per circa un'ora.
Lasciate raffreddare il pandoro e cospargetelo di zucchero a velo prima di servirlo.
Avvolto in un sacchetto di plastica il dolce si conserva senza indurirsi per alcuni giorni.


Altri articoli

Cucina Veneta