Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Radicchio di treviso o di castelfranco in insalata

Dosi per 6 porzioni circa:
Cespi di radicchio
aceto di vino
olio d'oliva (oppure lardo)
sale e pepe


Questa non può essere considerata una vera e propria ricetta, ma il radicchio di Treviso o quello di Castelfranco sono così particolari che meritano di essere evidenziati nella loro preparazione più classica, cioè in insalata.
Il radicchio di Castelfranco è diverso da quello di Treviso sia per l'aspetto che per il sapore: il cespo del primo è a forma di rosa con le foglie screziate, quello del secondo è invece rosso, lanceolato, con grande fittone. Il radicchio di Treviso ha un sapore amarognolo, quello di Castelfranco dolce. Pulite il radicchio; se usate quello di Treviso dividetelo in quattro parti nel senso della lunghezza in modo che il centro resti unito e poi in pezzi lunghi tre o quattro centimetri, lasciando se piace un po' del fittone. Se usate quello di Castelfranco sfogliatelo proprio come un fiore.
Lavate ed asciugate il radicchio, conditelo con il sale sciolto in un cucchiaio di aceto, pepe ed olio d'oliva. Servitelo subito.
Ricordate che quasi tutte le insalate vanno condite e subito mangiate.
Si può condire il radicchio anche con i ciccioli. In questo caso si taglia il lardo, lo si fa rosolare in padella con un filo d'olio e lo si versa sul radicchio già spruzzato di sale e aceto.


Altri articoli

Cucina Veneta