Questo sito utilizza i cookies per offrirti la migliore esperienza di navigazione sul sito. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Accetto i cookies No

Cerca nel sito

Invia ad un amico
Livello del fiume Bacchiglione
e previsioni meteo di Vicenza

Fritto misto di pesce

Dosi per 6 porzioni circa:
1 kg. di pesce: seppie
calamari
acciughe
canestrelli
sarde ed altri


Si può soffriggere insieme tutto il pesce che ha le stesse dimensioni. Gli abbinamenti sono determinati dai gusti e da quello che offre il mercato; i più comuni sono: calamari, canestrelli e seppie, pesce azzurro e piccole sogliole.
Pulite il pesce; togliete ai calamari ed alle seppie occhi, bocca vescica ed osso e tagliateli a listerelle.
Lavate tutto il pesce in abbondante acqua, scolatelo ed asciugatelo bene con un canovaccio o con carta da cucina, passatelo nella farina e poi scuotetelo per far cadere la farina in eccesso, quindi friggetelo in olio d'oliva caldo, prima da un lato e poi dall'altro in modo che diventi croccante all'esterno ma morbido internamente.
Scolate i pesci su carta assorbente, spruzzateli di sale, disponeteli su di un piatto caldo, guarnite con spicchi di limone e servite subito perchè il pesce fritto va mangiato caldo.
Fino a pochi anni fa a Venezia il pesce fritto si mangiava anche per la strada, c'erano molte friggitorie, dette "frittolini", che offrivano cartocci di carta paglia con il pesce appena fritto. Il pesce veniva anche consumato al banco con polenta e vino bianco.

 


Altri articoli

Cucina Veneta